Presentato il calendario delle iniziative: tante idee all’ombra di D’Annunzio

Dal jazz al raid sul Vienna: Gardone investe in turismo

Di Luca Delpozzo
Sergio Zanca

A Gar­done Riv­iera l’es­tate com­in­cerà nel giorno di… . L’al­tra sera, in Con­siglio, il sin­da­co Alessan­dro Baz­zani ha pre­sen­ta­to il cal­en­dario delle man­i­fes­tazioni. E lunedì 16 aprile (ore 11, in piaz­za Mar­coni) toc­cherà alla ban­da gio­vanile inglese «Wythen­shave wind band» aprire la sta­gione. Il 12 mag­gio, nel­l’au­di­to­ri­um del Vit­to­ri­ale, con­veg­no su «Un uomo, una cul­tura, un ter­ri­to­rio», ded­i­ca­to a Gabriele D’An­nun­zio; in ser­a­ta con­cer­to del­l’Ensem­ble stru­men­tale scaligero, vale a dire dei solisti del­la Scala. Il 3 giug­no sarà inau­gu­ra­to il nuo­vo arredo urbano di Morgna­ga con una esi­bizione di Mar­co De San­ti (chi­tar­ra) e Davide Formisano (flau­to). Il 10, a Vil­la Alba, pre­sen­tazione del cd «Nue­vo Tan­go», e con­cer­to di Gian­ni Alber­ti (clar­inet­to e sax), Faus­to Becca­los­si (fis­ar­mon­i­ca), Oscar Del Bar­ba (pianoforte), Car­los Brus­chi­ni (bas­so e con­tra­b­bas­so). Per la rasseg­na «Aper­i­tivi cul­tur­ali» del ven­erdì, il 18 mag­gio il gior­nal­ista del­la Rai Tv, Ric­car­do Venchiarut­ti, ex Bres­ciaog­gi, inter­ver­rà su «Infor­mazione per chi viag­gia». Il 25 mag­gio Luisa Fiac­caven­to Quater­maine, una salo­di­ana emi­gra­ta in Inghilter­ra, docente di Let­ter­atu­ra ital­iana all’ di Exeter, par­lerà del suo libro «L’ul­ti­mo Mus­soli­ni, pau­re e pro­pa­gan­da del­la Rsi». Il 1 giug­no Her­fried Schlude, esper­to di dirit­to europeo, si sof­fer­merà su «Un re nel­la Gar­done del­la Belle Epoque». L’8 giug­no Mar­co Ausen­da, diret­tore gen­erale del Tour­ing, spiegherà «Il tur­is­mo in Italia». La set­ti­mana suc­ces­si­va, sem­pre al Grand Hotel Savoy, si svol­gerà la pre­mi­azione del con­cor­so gior­nal­is­ti­co. Per la musi­ca, il «Can­ta­la­go» (saba­to 30 giug­no, al Vit­to­ri­ale) e le 40 ser­ate sul lun­go­la­go (jazz, fla­men­co, rit­mi lati­no amer­i­cani, ital­ian graf­fi­ti). Poi il mer­cati­no bio­logi­co, nel­la pri­ma domeni­ca di giug­no, luglio, agos­to e set­tem­bre. «Gli spet­ta­coli teatrali al Vit­to­ri­ale — ha annun­ci­a­to Baz­zani — inizier­an­no il 7 luglio con la Mes­sa da requiem. Saran­no ben 27, oltre a sette con­cer­ti del lunedì». Dal 14 al 23 set­tem­bre le inizia­tive legate a D’An­nun­zio, col raid Gar­done-Vien­na-Gar­done: parten­za mart­edì 18, arri­vo saba­to 22. «E’ orga­niz­za­to dal club che, nei prossi­mi anni, pun­terà su Fiume (2002), su Arca­chon (2003), Pescara (2004) e Firen­ze (2005)», spie­ga il sin­da­co. A liv­el­lo sporti­vo, il raduno delle Fer­rari (il 29 aprile), «Kinder­lan­dia» (10 giug­no), la gara delle bisse in not­tur­na (saba­to 23 giug­no), il palio calcis­ti­co di S. Michele (dal 22 al 29 luglio) e la «Dieci chilometri gar­donese» (21 otto­bre). Non mancher­an­no le sagre delle varie frazioni. Gli stanzi­a­men­ti del­l’Am­min­is­trazione comu­nale pas­sano da 143 a 233 mil­ioni. «Il pun­to inno­v­a­ti­vo e qual­i­f­i­cante del pro­gram­ma è il rilan­cio del­l’im­mag­ine, l’op­er­azione di mar­ket­ing mes­sa in cantiere — aggiunge Baz­zani -. Come la pub­bli­cazione di una brochure, un depli­ant in tre lingue (stasera vedete le prime copie), la parte­ci­pazione alle fiere in col­lab­o­razione col Con­sorzio Riv­iera dei limoni, la creazione del­l’uf­fi­cio stam­pa e pub­bliche relazioni, il con­cor­so gior­nal­is­ti­co. Ma tur­is­mo sig­nifi­ca anche sis­temazione del verde e restyling del lun­go­la­go, cartel­li seg­naleti­ci degli edi­fi­ci stori­ci, arredo urbano di Morgna­ga e Tres­ni­co, recu­pero del­la val­let­ta del Cas­inò, col por­tic­ci­o­lo e la nuo­va spi­ag­gia». Pur dan­do un giudizio «sostanzial­mente pos­i­ti­vo», Davide Calder­an, alber­ga­tore, con­sigliere di mino­ran­za, ha sostenu­to che il cartel­lone sporti­vo è il meno qual­i­f­i­cante («ci siamo dimen­ti­cati del lago»), e ha chiesto come siano i rap­por­ti col Vit­to­ri­ale. Rispos­ta del sin­da­co: «La pres­i­dente Anna­maria Andreoli è all’al­tez­za del­la situ­azione. Ha capi­to che la figu­ra del poeta va por­ta­ta all’ester­no (pro­prio oggi viene inau­gu­ra­ta la mostra al Quai d’Or­say di Pari­gi, ed è questo il moti­vo del­l’assen­za di Gio­van­na Cic­carel­li, asses­sore alla Cul­tura). In tal modo crea pro­mozione per Gar­done. Anche il servizio fotografi­co di “Oggi”, con che indos­sa i vesti­ti di D’An­nun­zio, rien­tra in ques­ta polit­i­ca». Dove l’im­mag­ine e l’ap­parire con­tano più di tut­to il resto.