Nell'auditorium della media statale di Toscolano Maderno si è svolto il convegno «Con i giovani tra i giovani», organizzato dall'Ufficio sport del Comune

Dal sindaco ai parroci tanti inviti ai giovani ad essere protagonisti

20/11/2003 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
s.z.

Nel­l’au­di­to­ri­um del­la media statale di Toscolano Mader­no si è svolto il con­veg­no «Con i gio­vani tra i gio­vani», orga­niz­za­to dal­l’Uf­fi­cio sport del Comune, in col­lab­o­razione con l’As­so­ci­azione gen­i­tori e la scuo­la. Domeni­co Ren­ga, il del­e­ga­to alle politiche gio­vanili, ha introdot­to il forum ren­den­do omag­gio alle vit­time del­la strage di Nas­siryia, con un min­u­to di silen­zio e la con­seg­na di un maz­zo di fiori al coman­dante del­la stazione dei , mares­cial­lo Vin­cen­zo Andaloro. Il sin­da­co Pao­lo Ele­na ha sot­to­lin­eato l’im­por­tan­za del rap­por­to tra i ragazzi e le isti­tuzioni, ricor­dan­do come il munici­pio sia pron­to ad ascoltare le loro esi­gen­ze, instau­ran­do un dial­o­go costrut­ti­vo e traspar­ente. Il pre­side Ugo Redael­li De Zinis ha espres­so sod­dis­fazione per l’in­con­tro e l’au­gu­rio che, in futuro, se ne tengano altri. Il rap­p­re­sen­tante del­la Asso­ci­azione gen­i­tori ha illus­tra­to le inizia­tive in pro­gram­ma. Ugo Ranzetti, pres­i­dente del Coni, ha sot­to­lin­eato il val­ore del­lo sport come dis­ci­plina e stile di vita, par­lan­do del­l’im­por­tan­za di saper vin­cere e, soprat­tut­to, del­la capac­ità di accettare la scon­fit­ta. Il coman­dante del Cor­po fore­stale, Mar­co Bollin, ha sot­to­lin­eato l’im­por­tan­za del rispet­to per l’am­bi­ente, la mon­tagna e gli ani­mali. Bruno Bor­dignon, il capo dei vig­ili urbani, ha spie­ga­to le mod­i­fiche del codice del­la stra­da, e la nuo­va nor­ma­ti­va per il patenti­no dei ciclo­mo­tori. Mol­ta atten­zione è sta­ta data all’im­por­tan­za di conoscere le regole del­la cir­co­lazione. Vit­tori­no Zat­toni ha pre­sen­ta­to la figu­ra del difen­sore civi­co. Il pro­fes­sore, ora in pen­sione, svolge tale ruo­lo a Salò, Gar­done, Toscolano Mader­no e Tig­nale. Don Faus­to e don Giuseppe han­no rimar­ca­to il val­ore degli ora­tori: una realtà ricre­ati­va, ma anche educa­ti­va. Il Provved­i­tore agli stu­di, Giuseppe Colo­sio, ha ricorda­to il rilie­vo del­la scuo­la come fuci­na di risorse per il lavoro e il dial­o­go tra etnie diverse, invi­tan­do ad appro­fondire le lingue straniere. In chiusura Ren­ga ha ricorda­to che l’Uf­fi­cio sport e politiche gio­vanile è aper­to a Palaz­zo Bena­mati: tut­ti i ragazzi pos­sono riv­ol­ger­si per dare sug­ger­i­men­ti e avere risposte. Al ter­mine del­la mat­ti­na­ta si è tenu­to il pran­zo all’oratorio.

Parole chiave: