8000 visitatori nella prima mezza giornata di contrattazioni: il turismo contro le crisi planetarie. Meno 7% per il 2002: ma fra due anni arriva la ripresa Rampulla, secondo portiere della Juve, un tetimonial di lusso

Dal TTG una ventata di ottimismo

12/10/2002 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Riva del Garda

Con 6000 vis­i­ta­tori nel­la pri­ma mez­za gior­na­ta di con­tat­ti (il dato è del pres­i­dente Audi­no) la XXXIX edi­zione del TTG, fiera inter­nazionale del tur­is­mo per la pri­ma vol­ta abbina­ta a TTI, spe­cial­iz­za­ta nel­la ven­di­ta all’es­tero del prodot­to Italia, s’è aper­ta al Palafiere rivano sot­to i migliori aus­pi­ci. E la serie di inter­ven­ti che si sono suc­ce­du­ti durante la breve cer­i­mo­nia del­l’in­au­gu­razione uffi­ciale, han­no sot­to­lin­eato tut­ti che c’era gran bisog­no di ques­ta iniezione di fidu­cia. Il pres­i­dente del­l’En­it, Pier­gior­gio Tog­ni, ha prospet­ta­to per questo 2002 un calo del 7% delle pre­sen­ze tur­is­tiche in Italia, provo­ca­to da una valan­ga di crisi di liv­el­lo plan­e­tario scop­pi­ate dopo il funesto 11 set­tem­bre: crisi delle borse e dimin­uzione dei sol­di disponi­bili ai risparmi­a­tori, crisi in Ger­ma­nia, in Giap­pone, reces­sione in Italia, la lievi­tazione com­p­lessi­va dei prezzi provo­ca­ta dal varo del­l’eu­ro. E, sem­pre sec­on­do Tog­ni, le prospet­tive per il 2003 non sono par­ti­co­lar­mente con­solan­ti, men­tre una sol­i­da ripresa è pre­ven­ti­va­ta per l’an­no suc­ces­si­vo. In queste con­dizioni l’au­t­en­ti­co affol­la­men­to di oper­a­tori che si reg­is­tra anche quest’an­no intorno agli stand in cui si ven­dono vacanze, sig­nifi­ca che cit­tà d’arte, mare e mon­ti con­tin­u­ano a rap­p­re­sentare un prodot­to appetibile e pro­poni­bile. Ovvia la sod­dis­fazione del­l’asses­sore Mar­co Benedet­ti che riconosce al set­tore tur­is­ti­co una flessibil­ità igno­ta ad altre realtà eco­nomiche, estrema­mente preziosa in pas­sag­gi crit­i­ci in cui occorre inventare le soluzioni, e del sin­da­co Mal­ossi­ni sod­dis­fat­to delle 10.000 pre­sen­ze che la fio­era assi­cu­ra alla cit­tà. Fra le novità, seg­nala­to l’af­fac­cia­r­si, impac­cia­to da mille dif­fi­coltà anche buro­cratiche (l’I­talia non è anco­ra com­pre­sa nel­la lista delle mete tur­is­tiche «riconosciute» dal gov­er­no di Pechi­no), sul mer­ca­to tur­is­ti­co del­la Cina, paese immen­so dalle poten­zial­ità sconosciute. Allo stand di Blu Panora­ma c’è un tes­ti­mo­ni­al d’ec­cezione, par­ti­co­lar­mente coc­co­la­to dalle tv che seguono l’avven­i­men­to: si trat­ta di Ram­pul­la, sec­on­do portiere del­la Juve.