Un contributo di 200mila euro destinato agli interventi di valorizzazione del territorio. Si completa l’impianto di Greghe-Fossalta con campi di calcio e tennis

Dalla Finanziaria i soldi per lo sport

18/01/2006 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Sergio Bazerla

Il Tesoro tro­va 200mila euro per dare cor­so al com­ple­ta­men­to degli impianti sportivi di Greghe-Fos­salta. La notizia è sta­ta data al sin­da­co dall’onorevole Pier­al­fon­so Frat­ta Pasi­ni nel cor­so di un incon­tro in munici­pio, alla pre­sen­za degli asses­sori Agosti­no Carat­toni e Rober­to Cam­pag­nari. «Ques­ta som­ma proviene dalle dis­po­sizioni del­la Finanziaria», spie­ga Frat­ta Pasi­ni, «tesa a val­oriz­zare le inizia­tive intrap­rese dai comu­ni per pro­muo­vere il ter­ri­to­rio. L’assegnazione del con­trib­u­to a fon­do per­du­to prevede che si affi­anchi a un prog­et­to di val­oriz­zazione del ter­ri­to­rio già pre­dis­pos­to dall’amministrazione locale. Il sec­on­do stral­cio, quin­di il com­ple­ta­men­to degli impianti sportivi di Lazise, rien­tra in queste carat­ter­is­tiche». E il sin­da­co, Ren­zo Frances­chi­ni: «Con il sec­on­do stral­cio dei lavori si va a com­pletare il prog­et­to iniziale appronta­to dal­la giun­ta Sebas­tiano per gli impianti sportivi di Greghe- Fos­salta. Real­izzer­e­mo un cam­po di cal­cet­to, due campi da ten­nis, illu­mi­nazione, ampli­a­men­to degli spoglia­toi, sis­temazione delle aree ver­di lim­itrofe e dell’arredo urbano. La spe­sa è pre­ven­ti­va­ta in 390 mila euro a cari­co dell’amministrazione. Questo con­trib­u­to va a ridurre il nos­tro impeg­no finanziario. Al nos­tro concit­tadi­no onorev­ole Pier­al­fon­so Frat­ta Pasi­ni va il nos­tro ringrazi­a­men­to». «Nel 2003 e 2004», sog­giunge Frat­ta Pasi­ni, «mi sono impeg­na­to con il col­le­ga Alber­to Gior­get­ti a favore del­la cit­tà di Verona. In par­ti­co­lare per i quartieri di Bor­go Nuo­vo e Bor­go . I finanzi­a­men­ti del Min­is­tero del Tesoro han­no con­tribuito al recu­pero di alcune zone degra­date del­la cit­tà. Ques­ta vol­ta non pote­vo non rac­cogliere le richi­este del mio paese, soprat­tut­to in un set­tore quale lo sport, dove i mag­giori fruitori sono i gio­vani. È comunque evi­dente che se Lazise non si attiverà nei ter­mi­ni pre­visti dal­la Gazzetta Uffi­ciale per le richi­este dei fon­di, questi ver­ran­no dirot­tati». Ora si trat­ta di far fun­zionare l’apparato buro­crati­co comu­nale per la buona rius­ci­ta del provvedimento.

Parole chiave: