Potranno vendere i loro prodotti in corso Garibaldi

Dalle cascine al consumatore agricoltori protagonisti in fiera

01/12/2002 in Avvenimenti
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Lonato

«La novità di quest’anno, mira­ta sem­pre più a raf­forzare l’immagine di una fiera agri­co­la lega­ta al suo ter­ri­to­rio, sarà la pos­si­bil­ità da parte degli agri­coltori lonate­si di esporre e vendere i loro prodot­ti. Una rasseg­na, insom­ma, sem­pre più vic­i­na alle sue radi­ci storiche, quan­do pro­prio lun­go cor­so Garibal­di avveni­va il com­mer­cio del maiali­ni…». Sono parole del sin­da­co di Lona­to Moran­do Peri­ni, che con­fer­ma l’indirizzo del Comi­ta­to Fiera ad uti­liz­zare anche nel 2003 la stra­da che taglia in due il capolu­o­go, oltre che come spazio core­ografi­co, cura­to dai comi­tati di frazione, anche come area espos­i­ti­va vera e pro­pria. Nel rego­la­men­to per la parte­ci­pazione alla Fiera pre­dis­pos­to dal Comi­ta­to e approva­to dal­la Giun­ta comu­nale, è inser­i­to uno speci­fi­co arti­co­lo con il quale gli agri­coltori lonate­si ven­gono clas­si­fi­cati quali pos­si­bili sogget­ti espos­i­tori. La loro col­lo­cazione in Fiera non sarà però in clas­si­ci stand; essi dovran­no affi­an­car­si agli stand allesti­ti dai comi­tati di frazione lun­go il cor­so, e in questo ambito, sen­za alcu­na spe­sa per loro, nelle gior­nate di saba­to 18 e domeni­ca 19 gen­naio, potran­no vendere lib­era­mente i prodot­ti. L’unica con­dizione che dovran­no rispettare è quel­la di garan­tire la disponi­bil­ità ad assag­gi gra­tu­iti, cosa che, d’altra parte, avviene nor­mal­mente nel momen­to in cui si intende pro­cedere alla ven­di­ta. L’invito riv­olto a tut­ti gli agri­coltori lonate­si che siano inten­zionati a parte­ci­pare è quel­lo di con­tattare il Comi­ta­to Fiera o i pro­pri rap­p­re­sen­tan­ti di quartiere che parte­ci­pano alla man­i­fes­tazione di cor­so Garibal­di. Più saran­no e più la Fiera sarà davvero una rasseg­na agri­co­la. Per il resto, la mini cam­pi­onar­ia di S. Anto­nio, che avrà anco­ra il mar­chio di regionale, offrirà espo­sizione e ven­di­ta di vini, , insac­cati, miele e altri prodot­ti ortofrut­ti­coli. Inoltre, mac­chine agri­cole, , gia­r­di­nag­gio, ecc. Una col­lo­cazione spe­ciale nel cen­tro stori­co sarà ded­i­ca­ta ai prodot­ti dell’enogastronomia Dop, Doc, Docg, Igp, Igt e Bio Certificati.

Parole chiave: -