Conviviale del Rotary Club stasera, al ristorante dei Tomasi e certamente non di routine.

De Agostini stasera al Rotary presenta il libro sui cardinali

Di Luca Delpozzo
r.d.a. r.d.a.

Con­viviale del Rotary Club stasera, al ris­torante dei Tomasi e cer­ta­mente non di routine.Al cen­tro del­l’in­con­tro, la pri­ma usci­ta di un libro sin­go­lare già nel tito­lo: «Emi­nen­ti & Emi­nen­tis­si­mi» capace di sus­citare subito inter­rog­a­tivi che trovano rispos­ta nel sot­toti­to­lo car­i­can­dosi di curiosità intri­g­an­ti: «Tut­to quel­lo che si dovrebbe sapere sui Car­di­nali del ‘900».Sarà l’au­tore stes­so a par­lare del­la sua opera: Cesare De Agos­ti­ni, man­to­vanis­si­mo, alle spalle una vita tra Resto del Car­li­no e Gazzetta di Man­to­va, è scrit­tore di sol­i­da rep­utazione in ben altri set­tori stori­co-biografi­ci: ora, a sor­pre­sa, riv­ela una sec­on­da ani­ma e verve, muoven­dosi con grande padro­nan­za fra por­pore ed ermellini.Ricerca impor­tante: la stra­or­di­nar­ia gal­le­ria di ritrat­ti riper­corre il sec­o­lo appe­na con­clu­so, delin­e­an­do fig­ure conosciute per espo­sizione medi­at­i­ca e riv­e­landone altre, anche nel­la tragedia.Concilia con la let­tura l’agilità e bril­lantez­za del rac­con­to (si avverte la lun­ga milizia gior­nal­is­ti­ca) ma si ras­si­curi­no i cul­tori di sto­ria: come con­clu­sione, tro­ver­an­no suc­cose pagine di bib­li­ografia e di appa­rati di con­sul­tazione analitica.