Primo evento del decennale: viaggio ad Amberg del Coro Santa Maria Maddalena, che in due concerti incanta i bavaresi.

Decennale del gemellaggio tra Desenzano del Garda e Amberg

Parole chiave:
Di Redazione

In occa­sione dei dieci anni del ita­lo-tedesco tra Desen­zano del Gar­da e la cit­tà bavarese di Amberg, il nuo­vo anno si è aper­to all’insegna del­la musi­ca, con una trasfer­ta del Coro San­ta Maria Mad­dale­na accom­pa­g­na­to ad Amberg dal vicesin­da­co di Desen­zano Rodol­fo Bertoni.

Un’esperienza ric­ca di sod­dis­fazioni, che ha por­ta­to i coristi di Desen­zano ad ani­mare una Mes­sa solenne e ad offrire ben due con­cer­ti, in cui, dopo una parte ris­er­va­ta al reper­to­rio tradizionale, la for­mazione corale desen­zanese si è uni­ta al coro e all’orchestra di Amberg per l’esecuzione del­la Nona sin­fo­nia di Beethoven, can­tan­do il cele­ber­ri­mo Inno alla gioia.

«Una tap­pa impor­tante e un modo bel­lis­si­mo per iniziare il 2016, sem­pre in musi­ca – dichiara il mae­stro Gigi Bertagna –. Per questo siamo grati agli ami­ci dell’Oratorien Chor e a Thomas Hap­pel per aver­ci invi­tati, all’amministrazione comu­nale di Amberg e di Desen­zano per il sosteg­no».

La trasfer­ta si è svol­ta dal 2 al 5 gen­naio scor­so, nel­la cit­tà sit­u­a­ta nel Land del­la Baviera, dove la rap­p­re­sen­tan­za desen­zanese è sta­ta accol­ta con rice­vi­men­to uffi­ciale dal pri­mo cit­tadi­no di Amberg.

«Abbi­amo rice­vu­to un’accoglienza calorosa – dichiara il vicesin­da­co Rodol­fo Bertoni – e nel con­cer­to del nos­tro coro diret­to dal mae­stro Gigi Bertagna, l’esibizione è sta­ta molto apprez­za­ta dal numeroso pub­bli­co pre­sente pres­so l’Amberger Con­gress Cen­trum, un teatro con 500 posti tut­ti esauri­ti, sia nel con­cer­to del 3 che nel­la repli­ca del 4 gen­naio. Una bel­la sod­dis­fazione per il coro di Desen­zano, che ha rap­p­re­sen­ta­to al meglio la nos­tra cit­tà e l’attenzione per la cul­tura musi­cale».

Per i dieci anni del gemel­lag­gio tra Desen­zano e Amberg, sono già pre­visti altri due momen­ti cel­e­bra­tivi: uno a luglio, anco­ra ad Amberg, e l’altro a set­tem­bre, a Desen­zano.

Nel rice­vi­men­to uffi­ciale, una ser­a­ta in tipi­co stile bavarese pres­so la sede degli Ami­ci del­la musi­ca, la sera del 4 gen­naio i rap­p­re­sen­tan­ti delle due ammin­is­trazioni comu­nali han­no rib­a­di­to la volon­tà di con­tin­uare l’esperienza di ami­cizia e fratel­lan­za ita­lo-tedesca svilup­pa­ta in questi pri­mi dieci anni. La mat­ti­na del 5 gen­naio, il quo­tid­i­ano locale “Amberge Zeitung” tito­la: “Grandioso con­cer­to del coro di Desen­zano”. E nell’articolo si legge un giudizio lus­inghiero sul­la prestazione vocale del Coro San­ta Maria Mad­dale­na diret­to dal mae­stro Gigi Bertagna e sul­la notev­ole omo­geneità delle sue varie voci.

 

Parole chiave: