Napolitano concede l'onorifenza Cavaliere al merito della Repubblica al nostro presidente onorario Luigi Del Pozzo

Del Pozzo, una voce benefica dal Garda

03/06/2008 in Attualità
Di Luca Delpozzo
MI.VA.

E’ cav­a­liere del­la Repub­bli­ca, il nos­tro cor­rispon­dente dal Gar­da Lui­gi Del Poz­zo. «Il pres­i­dente Napo­le­tano mi ha insigni­to del tito­lo per quan­to ho fat­to in pas­sato e spero di pot­er con­tin­uare a fare», ha det­to com­mosso. Nel suo pas­sato c’è un forte impeg­no per il sociale, e a lui piace ricor­dare soprat­tut­to i fon­di rac­colti per la ricostruzione di una scuo­la mater­na di Alessan­dria dopo l’alluvione. Ma anche le adozioni a dis­tan­za di bam­bi­ni brasil­iani, affi­dati, uno per uno, a un per­son­ag­gio del­lo spet­ta­co­lo come padrino.DA 10 ANNI Del Poz­zo si occu­pa pure del gior­nali­no par­roc­chiale di Maguz­zano di Lona­to. Pur indaf­faratis­si­mo, non lesina l’impegno per gli altri e per la comu­nità. E lo stes­so impeg­no mette nel suo lavoro. Fa il gior­nal­ista da trent’anni. E’ cor­rispon­dente di Bres­ciaog­gi dal­la Valte­n­e­si, ha lavo­ra­to per il Cor­riere del­la sera, l’Ansa, l’Avvenire… E con il figlio ha real­iz­za­to Gar­da Notizie on line. «Il tito­lo di cav­a­liere mi dà una grande sod­dis­fazione — con­fes­sa — e mol­ta emozione. Ma nno è un pun­to d’arrivo, sem­mai un pun­to di parten­za, uno sti­mo­lo a fare di più per gli altri, che ce n’è sem­pre bisogno».