Un marciapiede più ampio e una nuova rotatoria

Desenzanino, via ai lavori sul lungolago

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
e. s.

Un mar­ci­apiede più ampio e una nuo­va rota­to­ria. Sono questi gli inter­ven­ti pro­gram­mati sul lun­go­la­go, nel­la zona del Desen­zani­no, che han­no rice­vu­to il via lib­era uffi­ciale da parte del­la Giunta.L’Amministrazione comu­nale desen­zanese ha infat­ti approva­to il prog­et­to defin­i­ti­vo e la gara d’appalto dei lavori di sis­temazione del lun­go­la­go nel trat­to com­pre­so fra via Gram­sci ed il Desenzanino.Si trat­ta di un pri­mo inter­ven­to che inter­esserà solo il mar­ci­apiede sul lato del lun­go­la­go che si affac­cia ver­so le attiv­ità pro­dut­tive, i negozi e gli alberghi. Il sec­on­do stral­cio, quel­lo da 3 mil­ioni di euro, è infat­ti pre­vis­to nel piano delle opere pub­bliche del 2007 anche se man­ca anco­ra il prog­et­to esec­u­ti­vo. È dunque assai prob­a­bile che se ne ripar­li soltan­to dopo le elezioni pre­viste la prossi­ma primavera.«Il pri­mo stral­cio del piano di riqual­i­fi­cazione del lun­go­la­go in ques­ta zona par­tirà presto — con­fer­ma l’assessore comu­nale ai Lavori pub­bli­ci Rodol­fo Bre­toni -. Data la sua tipolo­gia l’intervento può a ben dirit­to essere defini­to un lavoro di manuten­zione stra­or­di­nar­ia per­ché ver­rà rifat­to e amplia­to il solo mar­ci­apiede che si tro­va sul lato che con­fi­na con una serie di attiv­ità com­mer­ciali e con le abitazioni. In par­ti­co­lare — aggiunge l’assessore — si pro­ced­erà ad allargare il mar­ci­apiede stes­so così da por­tar­lo ad una larghez­za min­i­ma di 1,5 metri ed in alcu­ni pun­ti fino a 2,5 metri. Lo spazio ver­rà recu­per­a­to riducen­do la larghez­za del­la stra­da». «Ver­rà altresì real­iz­za­ta — pros­egue Bre­toni — una rota­to­ria all’incrocio, ora rego­la­to da semaforo, fra via Gram­sci e il lun­go­la­go Cesare Bat­tisti. La spe­sa com­p­lessi­va ammon­terà a 360.000 euro. Nel piano delle opere pub­bliche del 2007 è invece inser­i­to il sec­on­do stral­cio rel­a­ti­vo al prog­et­to di riqual­i­fi­cazione del trat­to a lago. Indica­ti­va­mente preve­di­amo di allargare la zona pedonale con un riem­pi­men­to a lago, sec­on­do quan­to con­siglia­to­ci dai tec­ni­ci, così da recu­per­are 3–4 metri sui quali real­iz­zare passeg­gia­ta pedonale e pista . Un prog­et­to, sep­pur di mas­si­ma, è già sta­to sot­to­pos­to all’esame dell’ente Provin­cia e del­la Soprintendenza».Insomma, pro­prio sul filo di lana del­la sca­den­za del manda­to, qual­cosa si muove anche per il Desen­zani­no dove molti cit­ta­di­ni e oper­a­tori com­mer­ciali e tur­is­ti­ci han­no più volte sot­to­lin­eato negli ulti­mi anni la «situ­azione dis­as­trosa» dell’attuale passeg­gia­ta a lago, con «fon­do scon­nes­so e peri­coloso, scarsa illu­mi­nazione».

Parole chiave: