Desenzano del Garda celebra l’Unità d’Italia

Parole chiave: -
Di Redazione

Domeni­ca 5 novem­bre nel com­p­lesso mon­u­men­tale di San Mar­ti­no del­la Battaglia, l’am­min­is­trazione comu­nale di Desen­zano, la Soci­età Solferi­no e San Mar­ti­no, le Asso­ci­azioni com­bat­ten­ti e reduci, le Asso­ci­azioni d’Ar­ma e le famiglie dei cadu­ti, parteciper­an­no alla man­i­fes­tazione che cel­e­bra la fes­ta del­l’ e delle Forze Armate.

Per tut­ti i parte­ci­pan­ti il ritro­vo è alla chieset­ta del­l’os­sario alle 9.50, cel­e­brazione del­la San­ta mes­sa alle 10, alz­a­bandiera dal pen­none del­la torre alle 10.45, i dis­cor­si uffi­ciali del sin­da­co e delle autorità pre­sen­ti si svol­ger­an­no davan­ti al del Risorg­i­men­to alle ore 11.

A seguire un momen­to di intrat­ten­i­men­to offer­to dal­la Ban­da cit­tad­i­na con il coro degli alun­ni delle scuole pri­marie del territorio.

Intan­to dal 5 al 19 novem­bre il Castel­lo di Desen­zano del Gar­da ospiterà tra le sue sale la mostra “La Guer­ra in Pri­ma pagina”.

Gli spazi espos­i­tivi al piano ter­ra saran­no allesti­ti con le tav­ole del famoso illus­tra­tore e pit­tore Achille Bel­trame, le stesse pub­bli­cate durante gli anni del pri­mo con­flit­to mon­di­ale su la Domeni­ca del Corriere.

Attra­ver­so le immag­i­ni storiche nate dal­l’arte di Bel­trame anche nelle case più sper­dute del reg­no d’I­talia arrivarono i gran­di e sin­go­lari avven­i­men­ti del mon­do, un mae­stro del­l’arte grafi­ca che in breve tem­po divenne con le sue tav­ole il mar­chio dis­tin­ti­vo del­la rivista.
Le sig­ni­fica­tive immag­i­ni del­la Grande Guer­ra han­no lo scopo di sal­vare e tra­man­dare la memo­ria stor­i­ca di questo Paese.
Oltre alle tav­ole di Bel­trame saran­no esposti anche dei cimeli orig­i­nali di quei dram­mati­ci anni di guer­ra: una bran­d­i­na da cam­po, un car­ret­to por­ta fer­i­ti e la bandiera sabauda.
La mostra è una inizia­ti­va del­la Guardia d’Onore. Infat­ti nel cen­te­nario del­la Pri­ma Guer­ra Mon­di­ale l’Is­ti­tu­to Nazionale per la Guardia d’Onore com­mem­o­ra i tragi­ci e glo­riosi avven­i­men­ti bel­li­ci medi­ante le immag­i­ni pub­bli­cate set­ti­manal­mente da “la Domeni­ca del Cor­riere” nel peri­o­do 1914–1918.

La mostra è accred­i­ta­ta a liv­el­lo di “inter­esse nazionale” dal­la Strut­tura di Mis­sione per le Cel­e­brazioni del Cen­te­nario del­la Grande Guer­ra del­la Pres­i­den­za del Con­siglio dei Ministri.
L’in­gres­so è libero dal mart­edì alla domeni­ca, dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.

Parole chiave: -