Desenzano del Garda e Colnago: Via alla Festa! Oltre 10000 le presenze da 20 nazioni

Parole chiave: - -
Di Redazione
Desen­zano del Gar­da: Con l’apertura dell’area espos­i­ti­va ha pre­so il via la 3 GIORNI che radunerà qua­si 10.000 per­sone, tra ciclisti, appas­sion­ati e rel­a­tive famiglie per un week end a base di sport e con­di­vi­sione.

Un cielo ter­so e puli­to, in bar­ba alle pre­vi­sioni meteo poco esaltan­ti, ha accolto i pri­mi arrivati a riti­rare i numeri dor­sali e i pac­chi gara.

La nota ospi­tal­ità del Lago di Gar­da è pronta ad accogliere i 3.00 parte­ci­pan­ti alla Gran fon­do di domeni­ca e quel­li dei numerosi even­ti pre­visti per il fine set­ti­mana che ren­dono uni­co il nos­tro fes­ti­val.

Domani si inizierà a ped­alare con la Ran­doneè Giro del Lago di Gar­da, che per­me­t­terà a tut­ti i ciclo­tur­isti accor­si per l’occasione di sco­prire i mag­nifi­ci pae­sag­gi e i panora­mi moz­zafi­a­to dei comu­ni attra­ver­sa­ti. La pro­va, val­i­da come cam­pi­ona­to ital­iano, è inseri­ta nel cal­en­dario mon­di­ale, (sono anco­ra aperte le iscrizioni online, vedi www.colnagocyclingfestival.com/giro-lago-regolamento.html).

Nel pomerig­gio spazio ai più pic­coli con la che si svol­gerà pres­so la Spi­ag­gia d’Oro. Atte­si oltre 250 bam­bi­ni da tut­to il mon­do che si diver­ti­ran­no in sel­la alle loro pic­cole mtb. In ser­a­ta si ter­rà la Cena di Gala con le autorità locali e i numerosi invi­tati.

Alte le aspet­ta­tive del comi­ta­to orga­niz­za­tore che impeg­n­erà 1.000 per­sone da oggi a domeni­ca per per­me­t­tere l’ottimale rius­ci­ta del­la man­i­fes­tazione. Fon­da­men­tale, come per le scorse edi­zioni, il sup­por­to all’iniziativa da parte dell’amministrazione locale gui­da­ta dal Sin­da­co , che non mancherà all’appuntamento:

Pas­sione, Sport Sano, Tur­is­mo, ma non solo. La sol­i­da­ri­età e la famiglia in pri­mo piano per ques­ta stra­or­di­nar­ia man­i­fes­tazione che ogni anno cresce e por­ta al nos­tro ter­ri­to­rio tan­ta vis­i­bil­ità e inter­esse. Il Fes­ti­val è pri­ma di tut­to una fes­ta del­lo sport buono, che fa bene alla mente oltre che al fisi­co, dove non nec­es­sari­a­mente sono posti in pri­mo piano i val­ori dell’agonismo e del­la gara, ben­sì del­la con­di­vi­sione e del­la famiglia. Ricor­diamo la Baby Bike sem­pre più segui­ta e ama­ta dai pic­coli sportivi del futuro. Novità asso­lu­ta: aprire­mo ques­ta nuo­va edi­zione con un con­veg­no inter­nazionale, alle ore 17:00, (Scien­za e bici­clet­ta: le nuove fron­tiere di una pas­sione) che unirà con­cetti molto affi­ni come l’uso eco-sosteni­bile del­la bici­clet­ta, i ben­efi­ci per la salute e per l’ambiente. Poi la pre­sen­za del­la RAI e dei media pun­ter­an­no anco­ra di più i riflet­tori su questo bel­lis­si­mo ter­ri­to­rio che, in occa­sione del fes­ti­val, ha reg­is­tra­to un’ulteriore aumen­to di iscrizioni e preno­tazioni, con grande sod­dis­fazione ed orgoglio di tut­ti, in prim­is dell’amministrazione, che da sem­pre sostiene e offre la mas­si­ma col­lab­o­razione per l’ottima rius­ci­ta del­la man­i­fes­tazione. Ringrazi­amo il Cav­a­lier Ernesto Col­na­go e tut­to il suo team per il grande lavoro svolto e per aver scel­to Desen­zano come sede di ques­ta fes­ta ciclis­ti­ca inter­nazionale”.

La Col­na­go è par­ti­ta! Ques­ta pri­ma gior­na­ta, intera­mente ded­i­ca­ta al mer­chan­dis­ing e all’organizzazione, è sta­ta per­fet­ta.

Da domani, per non smet­tere di essere ottimisti, il sole scalderà le prime parten­ze del­la Ran­don­née, la Baby Bike nel pomerig­gio e tut­to ciò che il ric­co pro­gram­ma del Fes­ti­val prevede. Domeni­ca assis­ter­e­mo al tripu­dio di parte­ci­pan­ti prove­ni­en­ti da tut­to il mon­do per dis­putare la Gran fon­do Col­na­go, più di trem­i­la ciclisti pron­ti per vivere un’altra stra­or­di­nar­ia espe­rien­za in sel­la.

A loro, al loro segui­to e a tut­ti gli ospi­ti un caloroso augu­rio di ben­venu­to!” aggiunge l’Assessore allo Svilup­po Eco­nom­i­co del Comune di Desen­zano del Gar­da Valenti­no Righet­ti. “Con grande orgoglio e sod­dis­fazione pos­si­amo affer­mare che il sold out per le strut­ture ricettive è sta­to rag­giun­to, cosa che in una sta­gione all’inizio è il pri­mo grande risul­ta­to da seg­nalare. Il Col­na­go Cycling Fes­ti­val, con l’indotto che pro­duce intorno ai 2 mil­ioni e mez­zo di euro, va con­sid­er­a­to un even­to di prim­is­si­mo piano per il nos­tro ter­ri­to­rio. La pre­sen­za del­la RAI è indice di quan­to l’obiettivo di dare vis­i­bil­ità a tut­to il Lago di Gar­da sia uno dei motivi cen­trali del nos­tro impeg­no, non solo quin­di in direzione del­lo sport, ma anche e soprat­tut­to del­la val­oriz­zazione tur­is­ti­ca. Mi unis­co al Sin­da­co per ricor­dare a tut­ti l’appuntamento di domani con la Con­feren­za sul­la Scien­za e la bici­clet­ta, dove il cav. Ernesto Col­na­go ver­rà cita­to come illus­tre esem­pio di con­cre­to svilup­po, negli ulti­mi 50 anni, del mez­zo bici­clet­ta, con tutte le valen­ze pos­i­tive che esso rap­p­re­sen­ta, in ter­mi­ni di rispet­to per la natu­ra, salute e con­di­vi­sione di val­ori sani ”.

Infine, last but not least la paro­la va al patron del­la man­i­fes­tazione Ernesto Col­na­go, sem­pre in pri­ma fila per assis­tere al fes­ti­val: “Da ques­ta edi­zione mi aspet­to di vedere famiglie prove­ni­en­ti da numerose nazioni, gente che ha voglia di ped­alare, diver­tir­si e sco­prire una per­la del nos­tro Paese. Col­na­go è conosci­u­ta nel mon­do, il Col­na­go Cycling Fes­ti­val lo sta diven­tan­do anno dopo anno. Sono felice, dopo 60 anni e pas­sa di lavoro con un’azienda che ha saputo fes­teggia­re 18 vit­to­rie olimpiche e 52 cam­pi­onati del mon­do, di trascor­rere tre giorni tra ami­ci e tifosi. Strin­gere loro la mano, scattare una foto o rispon­dere a una richi­es­ta di auto­grafo di ragazzi con i quali sono uni­to dall’amore per la bici­clet­ta mi grat­i­fi­ca. Lo spet­ta­co­lo può iniziare!”.

Parole chiave: - -