Desenzano del Garda tra gli enti pubblici più virtuosi d’Italia

Parole chiave: -
Di Luigi Del Pozzo

Nel­la clas­si­fi­ca dei 500 enti più vir­tu­osi per i paga­men­ti del­la Pub­bli­ca ammin­is­trazione Desen­zano del Gar­da si col­lo­ca al 48° pos­to – tra tut­ti gli enti pub­bli­ci nazion­ali – per la veloc­ità dei paga­men­ti e al 156° per la per­centuale del paga­to al 31.12.2015.

Sec­on­do i dati con­tenu­ti nell’aggiornamento del focus sui paga­men­ti del­la Pub­bli­ca ammin­is­trazione, recen­te­mente pub­bli­ca­to dal Min­is­tero dell’Economia e delle Finanze (http://www.ilquotidianodellapa.it/), sal­go­no da 300 a 500 gli enti pub­bli­ci più vir­tu­osi nel paga­men­to delle fat­ture elet­tron­iche, ossia quel­li che pagano più tem­pes­ti­va­mente (entro i 30 e i 60 giorni – per le eccezioni – dal­la data di emis­sione delle fat­ture), selezionati tra quel­li che trasmet­tono infor­mazioni rel­a­tive a oltre il 75% delle fat­ture a loro ind­i­riz­zate (qual­i­fi­cati come “enti attivi”, e sono 7.400 quel­li oggi rego­lar­mente reg­is­trati) e che abbiano rice­vu­to almeno mille fat­ture per un impor­to com­p­lessi­vo supe­ri­ore a un mil­ione di euro. Anco­ra oggi sono molti gli enti pub­bli­ci che pagano in tem­pi più lunghi, con riper­cus­sioni neg­a­tive sull’economia nazionale. Ma non è questo il caso di Desen­zano.

«Non è una novità per noi – com­men­ta la diri­gente dei Servizi finanziari del Comune Loret­ta Bet­tari – in quan­to già da tem­po il Comune di Desen­zano ha guadag­na­to un’ottima posizione nel­la clas­si­fi­ca nazionale per la rapid­ità nei paga­men­ti e, nonos­tante le dif­fi­coltà iniziali legate all’introduzione del­la fat­turazione elet­tron­i­ca, dal 31 mar­zo 2015, gli uffi­ci comu­nali han­no subito guadag­na­to ulte­ri­ore veloc­ità gra­zie al nuo­vo sis­tema, che ha avu­to l’effetto pos­i­ti­vo di ridurre i tem­pi mor­ti del­la buro­crazia inter­na».

A riguar­do il sin­da­co com­men­ta: «La cit­tà di Desen­zano si sta qual­i­f­i­can­do sem­pre più per il recu­pero dell’evasione e il rispet­to delle regole, e l’amministrazione sta stu­dian­do come inter­venire lad­dove ci sono pun­ti anco­ra crit­i­ci per miglio­rare ulte­ri­or­mente il sis­tema. Ci fa onore il notev­ole risul­ta­to rag­giun­to a liv­el­lo nazionale nel­la rapid­ità dei tem­pi di paga­men­to e deno­ta un otti­mo lavoro da parte degli uffi­ci, dei diri­gen­ti e del­la , che san­no tradurre in azioni gli obi­et­tivi dell’amministrazione, con com­pe­ten­za e tem­pes­tiv­ità».

 

Parole chiave: -