La Torre di San Martino della Battaglia compie 120 anni.

A Desenzano festa doppia: per il 4 novembre e il compleanno della Torre

Parole chiave:
Di Redazione

Desen­zano del Gar­da fes­teggia il 4 novem­bre e il com­plean­no del­la Torre di San Mar­ti­no, che com­pie 120 anni!

Nel­la gior­na­ta ded­i­ca­ta alle Forze armate e all’U­nità d´Italia si ter­ran­no alla Torre di San Mar­ti­no, in anticipo ovvero domeni­ca 3 novem­bre, pres­so il sacrario mil­itare e patri­ot­ti­co stori­ca­mente più impor­tante del­la zona. Con l’oc­ca­sione l’am­min­is­trazione fes­teggia con la cit­tad­i­nan­za il 120° anniver­sario del­la costruzione del­la Torre, uno dei mon­u­men­ti più amati anche dal­la popo­lazione, come museo o sem­plice­mente come luo­go a cui la gente vuole bene.
Dopo 120 anni vale la pena ricor­dare la sto­ria di questo stra­or­di­nario mon­u­men­to, e di cogliere l’oc­ca­sione del 4 novem­bre per tornare a vis­i­tar­lo in un con­testo di fes­ta. La torre sorge sul colle più alto di San Mar­ti­no, che nel­la battaglia del giug­no 1859 l’ar­ma­ta piemon­tese con­quistò, perse e riprese più volte con cru­en­ti assalti e san­guinose cariche con­tro gli aus­triaci.
La Torre fu eretta per ono­rare la memo­ria di re Vit­to­rio Emanuele II e di quan­ti ave­vano com­bat­tuto per l’indipen­den­za dal 1848 al 1870. Alta 64 metri, la costruzione fu inizia­ta nel 1880 e richiese oltre un decen­nio di lavoro: fu poi inau­gu­ra­ta il 15 otto­bre 1893 alla pre­sen­za di re Umber­to I, del­la regi­na Margheri­ta, min­istri, mem­bri del Par­la­men­to e una grande fol­la accor­sa da tutte le province di Italia.

Il Comune di Desen­zano ha orga­niz­za­to inizia­tive per la gior­na­ta di domeni­ca (dopodomani), il giorno 3, in anticipo sul­la ricor­ren­za uffi­ciale, fes­ta nazionale, del 4 novem­bre. Il pro­gram­ma del­la gior­na­ta inizia presto. Dalle 9, davan­ti alla , par­tirà un bus per accom­pa­gnare i cit­ta­di­ni e vis­i­ta­tori, con fer­mate a Riv­oltel­la davan­ti all“Enrichetta e a San Mar­ti­no in piaz­za per la Con­cor­dia. Poi dis­cor­si, alz­a­bandiera, la ban­da e uno spe­ciale “annul­lo” spe­ciale per gli appas­sion­ati di filatelia.

Parole chiave: