Spegne la sua prima candelina il teatro Alberti di Desenzano.

Desenzano, il teatro Alberti spegne la prima candelina

Di Luca Delpozzo

Speg­ne la sua pri­ma can­deli­na il teatro Alber­ti di Desen­zano. Ad un anno dall’inizio del­la sua attiv­ità la soci­età che gestisce la sala desen­zanese in via San­ta Maria, nel cen­tro stori­co del­la cit­tà, ha volu­to orga­niz­zare una megafes­ta in pro­gram­ma domani. Un com­plean­no, come ril­e­va il patron Ottavio Fer­ri, che ha anche il sapore del ringrazi­a­men­to alla clien­tela che in dod­i­ci mesi è sta­ta fedele all’ininterrotta pro­gram­mazione (lo stori­co locale desen­zanese prati­ca­mente non ha mai chiu­so i bat­ten­ti), dec­re­tan­do così un suc­ces­so oltre ogni pre­vi­sione. «Vogliamo fes­teggia­re con i nos­tri cli­en­ti il com­plean­no del locale – dice lo staff del teatro di via San­ta Maria – che ha riv­o­luzion­a­to le not­ti del­la riv­iera garde­sana». E, infat­ti, domani sera all’ingresso la clien­tela ricev­erà in omag­gio una spe­cial card che le darà dirit­to all’ingresso gra­tu­ito per il 2006 al teatro, oltre a numerosi altri ben­e­fit. Fino a due anni fa il teatro più anti­co di Desen­zano era mal­in­coni­ca­mente chiu­so a causa di intop­pi buro­crati­ci e di ritar­di incom­pren­si­bili. Poi, final­mente, è arriva­ta la svol­ta gra­zie all’intervento di un grup­po di impren­di­tori ed alla disponi­bil­ità del­la pro­pri­età del­la sala.