In Castello

Desenzano Jazz Festival. Dal 26 al 29 giugno

Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Dopo il felice esor­dio dell’estate 2013 tor­na in sce­na , per la sec­on­da edi­zione, Desen­zano Jazz Fes­ti­val, la rasseg­na orga­niz­za­ta dall’Assessorato alle Politiche Cul­tur­ali del Comune di Desen­zano del Gar­da per esplo­rare a tut­to ton­do le poten­zial­ità del jazz ital­iano. Quat­tro appun­ta­men­ti per cinque artisti, in una cor­nice d’eccezione, il Castel­lo di Desen­zano, che ospiterà i con­cer­ti dal 26 al 29 giugno.

La pri­ma ser­a­ta, in pro­gram­ma giovedì 26 giug­no, avrà come pro­tag­o­nista il pianista Simone Graziano, tra i solisti più inter­es­san­ti delle nuove leve del jazz ital­iano. Graziano pre­sen­terà “Frontal”, dis­co pub­bli­ca­to per l’etichetta Auand. Accan­to a lui ci saran­no Dan Kinzel­man (sax tenore e clar­inet­to), Gabriele Evan­ge­lista (con­tra­b­bas­so) e Ste­fano Tam­bor­ri­no (bat­te­ria).

Dalle alchimie di una band si pas­sa ai viag­gi in soli­taria nel mon­do dell’improvvisazione, questo il tema del­la ser­a­ta in cal­en­dario ven­erdì 27 giug­no. Per pri­mo salirà sul pal­co Faus­to Becca­los­si, per un recital di fis­ar­mon­i­ca dove met­tere a frut­to anni di ricerche, anche a fian­co di big quali Al Di Meo­la. Quin­di toc­cherà ad Enri­co Pier­a­nun­zi, pianista di lunghissi­mo cor­so che, tra i nos­tri jazzmen, è sicu­ra­mente tra i più conosciu­ti e amati a liv­el­lo inter­nazionale, come dimostra­no i prog­et­ti con rit­miche amer­i­cane e le reg­is­trazioni al Vil­lage Van­guard, l’ul­ti­ma del­la quale pre­mi­a­ta di recente con un pres­ti­gioso gram­my award tedesco.

Pro­tag­o­nista la voce saba­to 28 giug­no, con Cristi­na Zaval­loni che, col sup­por­to del­la Radar Band, pre­sen­terà “La don­na di cristal­lo”, prog­et­to dal­la mille sfu­ma­ture usci­to su cd per Egea. Accan­to alla Zaval­loni suon­er­an­no Cris­tiano Arcel­li (sax), Daniele Men­car­el­li (bas­so elet­tri­co), Ful­vio Sig­urtà (trom­ba), Alfon­so San­ti­mone (pianoforte) e Alessan­dro Pater­ne­si (bat­te­ria).

L’ultima ser­a­ta di Desen­zano Jazz, domeni­ca 29 giug­no, avrà come pro­tag­o­nista il chi­tar­rista Luca Bosca­gin con “Play­ground”. A sup­por­to di Bosca­gin ci saran­no Rick Leon James (bas­so), Tomasz Bura (tastiere e pianoforte) e Gareth Brown (bat­te­ria).

Tut­ti i con­cer­ti di Desen­zano Jazz Fes­ti­val avran­no inizio alle 21.30.

Bigli­et­to di ingres­so 10 euro; abbona­men­to per le quat­tro ser­ate 32 euro.

Pre­ven­dite il 19 e 26 giug­no, dalle 14.30 alle 18, all’Ufficio cul­tura del Comune di Desen­zano del Gar­da (via Car­duc­ci 7) e il 21 giug­no, dalle 9.30 alle 13, alla civi­ca di Vil­la Brunati (via Agel­lo 5, Rivoltella).

In caso di mal­tem­po, i con­cer­ti si svol­ger­an­no all’Auditorium Andrea Celesti.

 

Parole chiave: