Desenzano Jazz Festival: quattro serate di grande jazz nel castello di Desenzano del Garda

26/05/2015 in Jazz, Musica
Di Redazione

Tor­na in sce­na dal 25 al 28 giug­no Desen­zano Jazz Fes­ti­val, la rasseg­na orga­niz­za­ta dall’Assessorato alle Politiche Cul­tur­ali del Comune di Desen­zano del Gar­da per esplo­rare le poten­zial­ità del jazz ital­iano. I quat­tro con­cer­ti si ter­ran­no, con inizio alle ore 21.30, nel­la splen­di­da cor­nice del Castel­lo.

La pri­ma ser­a­ta, in pro­gram­ma giovedì 25 giug­no, avrà come pro­tag­o­nisti due grup­pi: l ‘Otel­lo Savoia New Quar­tet e il duo Fab­rizio Bosso e Julian Oliv­er Maz­zariel­lo.

Il con­tra­b­bassista desen­zanese Otel­lo Savoia si ripresen­ta sul pal­co con una nuo­va inter­es­sante for­mazione (Francesco Bigo­ni, sax tenore / Alfon­so San­ti­mone, pianoforte / Fran­co dal Mon­ego, per­cus­sioni) per pros­eguire la ricer­ca musi­cale di atmos­fere di sapore mediter­ra­neo.

Bosso e Maz­zariel­lo pre­sen­tano il loro album “Tan­dem”, appro­do nat­u­rale di un rap­por­to artis­ti­co con­sol­ida­to, che pro­pone l’interpretazione di gran­di can­zoni e temi del­la musi­ca inter­nazionale.

Il con­cer­to di ven­erdì 26 ospi­ta il Trio di Clau­dio Fil­ip­pi­ni (Luca Bul­gar­el­li, con­tra­b­bas­so / Mar­cel­lo di Leonar­do, bat­te­ria) che con il suo nuo­vo album fes­teggia i 10 anni di sodal­izio artis­ti­co. Gli arran­gia­men­ti di Fil­ip­pi­ni e il toc­co del suo pianis­mo raf­fi­na­to fan­no di questo dis­co, intera­mente com­pos­to da stan­dard, un lavoro a cav­al­lo fra tradizione e inno­vazione.

Un altro Trio, quel­lo guida­to da Enri­co Zanisi, cal­ca le scene la sera di saba­to 27. Già pre­mio Top Jazz come miglior nuo­vo tal­en­to e pre­mio Siae per la Cre­ativ­ità, Zanisi pre­sen­ta il suo prog­et­to Key­words con il trio com­pos­to dal con­tra­b­bassista amer­i­cano Joe Rehmer e dal bat­ter­ista Alessan­dro Pater­ne­si. Ospite d’eccezione la voce uni­ca e affasci­nante di Maria Pia De Vito.

Domeni­ca 28 la rasseg­na desen­zanese si chi­ude con il Trio “Cor­renteza” (Cristi­na Ren­zetti, voce / Gabriele Mirabassi, clar­inet­to / Rober­to Tauf­ic, chi­tar­ra). “Cor­renteza” è una can­zone d’amore di Tom Jobim che si sono ritrovati per caso a suonare insieme. Da lì è nata la voglia di com­porre il Trio e dedi­care il reper­to­rio al grande com­pos­i­tore brasil­iano Anto­nio Car­los Jobim, conosci­u­to in tut­to il mon­do per essere il padre del­la bossano­va.

L’Assessore Antonel­la Soc­ci­ni non nasconde la sua sod­dis­fazione: “Dopo la scommes­sa del­la pri­ma edi­zione e la con­fer­ma del 2014, il Jazz Fes­ti­val è una realtà con­sol­i­da­ta che fa di Desen­zano una cit­tà ami­ca di tut­ta la buona musi­ca per tut­to l’anno”.

Bigli­et­to di ingres­so 10 euro; abbona­men­to per le quat­tro ser­ate 32 euro.

In caso di mal­tem­po i con­cer­ti si svol­ger­an­no all’Auditorium Andrea Celesti in via Car­duc­ci, 6.