Desenzano si conferma il Comune dei record. Dopo il primato demografico e dei volumi dei depositi bancari, il comune gardesano ottiene anche la palma di primo mercato automobilistico della provincia

Desenzano sempre leader

13/01/2004 in Economia
Di Luca Delpozzo
m.m.

Desen­zano si con­fer­ma il Comune dei record. Dopo il pri­ma­to demografi­co e dei volu­mi dei deposi­ti ban­cari, il comune garde­sano ottiene anche la pal­ma di pri­mo mer­ca­to auto­mo­bilis­ti­co del­la provin­cia. I dati for­ni­ti dall’Anfia con­fer­mano le indi­cazioni del pri­mo semes­tre: Desen­zano si piaz­za sal­da­mente in tes­ta alla clas­si­fi­ca provin­ciale per imma­tri­co­lazioni, in lieve cresci­ta sul 2002. Sono 1.351 le auto­mo­bili ven­dute l’anno scor­so, l’1,66% in più rispet­to alle 1.329 imma­tri­co­lazioni dell’anno pri­ma. Al sec­on­do pos­to del­la grad­u­a­to­ria sale Orz­in­uovi, che, nonos­tante la flebile fles­sione sui dod­i­ci mesi (-0,68%), guadagna una posizione rispet­to alla grad­u­a­to­ria semes­trale, a quo­ta 1.167 auto­mo­bili ven­dute (1.175 nel 2002). In terza posizione, a quo­ta 1.063 unità, si piaz­za San Zeno, in cresci­ta del 28,2% rispet­to al 2002. Un dato sor­pren­dente, se si con­sid­er­a­no le medie provin­ciali e region­ali: la sta­tis­ti­ca risul­ta molto ele­va­ta a causa del­la pre­sen­za di numerose con­ces­sion­ar­ie auto­mo­bilis­tiche sul ter­ri­to­rio del comune dell’hinterland. Al quar­to e quin­to pos­to del­la grad­u­a­to­ria provin­ciale per imma­tri­co­lazioni auto­mo­bilis­tiche si col­lo­cano Lumez­zane e Gus­sa­go. Il cen­tro val­go­b­bi­no scende da 838 a 812 auto­mo­bili imma­tri­co­late (-3,1%), men­tre il comune fran­ci­a­corti­no sale a 787 imma­tri­co­lazioni, in forte cresci­ta (»13,2%) rispet­to alle 695 unità di fine 2002. Le prime cinque «piazze» auto­mo­bilis­tiche del­la provin­cia assom­mano il 14,5% del mer­ca­to bres­ciano, «depu­ra­to» dal dato cit­tadi­no (in cen­tro si sono ven­dute l’anno scor­so 10.412 unità, in lieve fles­sione sulle 10,777 del 2002). Al ses­to e set­ti­mo pos­to del­la clas­si­fi­ca provin­ciale per imma­tri­co­lazioni, altri due comu­ni del­la Bas­sa. Si trat­ta di Mon­tichiari (712 auto ven­dute, in calo del 13,4% sulle 822 dell’anno pri­ma) e di Chiari, che chi­ude il 2003 a quo­ta 659 imma­tri­co­lazioni (672 nel 2002). Chi­udono la «top ten» Con­ce­sio (654 auto ven­dute), Rova­to (575 imma­tri­co­lazioni) e Palaz­zo­lo sull’Oglio, che archivia il 2003 con un monte imma­tri­co­lazioni di 566 unità, in calo dell’8,1% sul 2002. Sig­ni­fica­ti­vo, infine, il dato rel­a­ti­vo ai Comu­ni del­la provin­cia di Bres­cia con un mer­ca­to auto­mo­bilis­ti­co pres­sochè inesistente. E’ il caso di Cer­veno e Incu­d­ine, con nove imma­tri­co­lazioni a tes­ta, e di Lozio, Mon­no, Per­ti­ca Alta, che chi­udono il 2003 a quo­ta otto imma­tri­co­lazioni. Il record spet­ta però a Pais­co, Valvesti­no e Irma, che archi­viano l’anno rispet­ti­va­mente con sei, quat­tro, tre imma­tri­co­lazioni all’attivo.