Desenzano ha un Piano di governo del territorio fondato sulla riqualificazione urbana e sulla sostenibilità

Parole chiave: -
Di Redazione

Nel­la sedu­ta di ieri (ven­erdì 24 mar­zo 2017) il con­siglio comu­nale ha approva­to la vari­ante al vigente Piano di gov­er­no del ter­ri­to­rio (Pgt). È il pun­to di arri­vo di un lun­go per­cor­so che, inizia­to nel 2014, arri­va oggi a com­pi­men­to e cos­ti­tu­isce il pun­to di parten­za per la Desen­zano del Gar­da di domani.

«Questo per­cor­so dell’amministrazione comu­nale di Desen­zano – affer­ma l’assessore all’Urbanistica Fab­rizio Ped­erci­ni – è par­ti­to con il prece­dente asses­sore Mau­r­izio Tira (ora ret­tore dell’ degli Stu­di di Bres­cia), aven­do orig­ine dal­la con­sapev­olez­za che il nos­tro è un ter­ri­to­rio dalle moltepli­ci vocazioni e di grande val­ore, e dal­la coscien­za che il suo­lo che ci ospi­ta è una risor­sa non rin­nov­abile e da gestire atten­ta­mente nel rispet­to dell’ambiente e nel­la dife­sa del disses­to idro­ge­o­logi­co, quin­di nel­la sal­va­guardia del­la nos­tra salute e nel nos­tro benessere di cit­ta­di­ni».

Oggi il Comune di Desen­zano è dota­to di un Piano di gov­er­no che ha ridot­to di 129.477 mq le pre­vi­sioni di trasfor­mazione des­ti­nate a res­i­den­za, o gener­i­ca­mente vocate a trasfor­mazione urban­is­ti­ca, restituen­do queste super­fi­ci all’uso agri­co­lo. Il che sig­nifi­ca aver elim­i­na­to cuba­ture per 45.931 mc e aver ridot­to la pres­sione inse­dia­ti­va di 382 abi­tan­ti, ossia da 2.127 a 1.745 abi­tan­ti. Sen­za con­sid­er­are le super­fi­ci e i volu­mi che a questi si aggiun­gono a segui­to dell’accoglimento di alcune osser­vazioni da parte del con­siglio comu­nale.

Desen­zano ha un Pgt che resti­tu­isce ai cit­ta­di­ni un’area verde di 12.000 mq in una posizione strate­gi­ca qual è quel­la dell’idroscalo, affac­cia­ta sul lago e a pochi pas­si dal cen­tro, preve­den­do per gli hangar una des­ti­nazione tur­is­ti­co-ricetti­va che, ove ci sia un prog­et­to con­di­vi­so, con­sen­tirà l’uso delle attuali super­fi­ci a fronte di una riduzione di volu­mi da oltre ​ 17.000 mc ​a cir­ca 12.000 mc. Un Pgt che affi­an­ca all’esistente Plis del Cor­ri­doio Moreni­co del Bas­so Gar­da Bres­ciano gli oltre 500 ettari del Par­co del­la Battaglia di San Mar­ti­no, nato per tute­lare e pro­muo­vere i val­ori agro­nomi­ci e stori­ci che ren­dono uni­ca quest’area stor­i­ca e di pre­gio pae­sag­gis­ti­co.

«Las­ci­amo ai cit­ta­di­ni – con­clude il sin­da­co – un piano con­cre­to, fonda­to sul­la riqual­i­fi­cazione urbana e sul­la sosteni­bil­ità. Per­ché il Piano di gov­er­no del ter­ri­to­rio non è solo uno stru­men­to per gestire bene la cit­tà di oggi, ma è uno stru­men­to di piani­fi­cazione che trac­cia le linee per uno svilup­po sosteni­bile di una Desen­zano che sa guardare al futuro con scelte lungimi­ran­ti, che ne favoriscono uno svilup­po armo­nioso».

 

Parole chiave: -