Ma il progetto è rimasto nel cassetto

Desenzano vorrebbe dei battelli per togliere dal centro le auto

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Desenzano del Garda

Trasporti urbani via lago, a Desen­zano come a Venezia. Il prog­et­to c’è già, il finanzi­a­men­to può sem­pre trovar­si, anche per­chè di mez­zo ci sareb­bero i pri­vati. Eppure, la stes­sa idea che a Sirmione han­no con­cretiz­za­to, a Desen­zano non riesca ad accen­dere trop­pi entu­si­as­mi, anche se è pre­vista nel piano urbano del traf­fi­co sin dal 1994. Orlan­do Farinel­li, asses­sore all’urbanistica di Allean­za Nazionale, un deci­sion­ista le cui azioni sono state spes­so dis­ap­provate dalle oppo­sizioni, ma anche dal­la stes­sa mag­gio­ran­za, il suo sog­no per ora lo tiene con­ser­va­to nel cas­set­to del suo uffi­cio, al 3° piano di palaz­zo Bagat­ta. Che cosa dice il suo prog­et­to? Si trat­terebbe di creare alcu­ni parcheg­gi, già indi­vid­uati nel piano (uno tra questi vici­no a vil­la Tassi­nara), acquistare alcu­ni bat­tel­li e real­iz­zare dei pon­tili di attrac­co a Desen­zano, Riv­oltel­la e alla Zat­tera. I tur­isti ver­reb­bero invi­tati a las­cia­re l’au­to e salire a bor­do dei bat­tel­li, che fareb­bero la spo­la tra il capolu­o­go e le frazioni. Tut­to questo per evitare che le auto stringano in una mor­sa di lamiere e di gas tossi­ci la cit­tad­i­na ed il lun­go­la­go, per un’iso­la pedonale ancor più este­sa di quel­la attuale. I costi. Sec­on­do i cal­coli di Farinel­li ci vogliono almeno 900 mila euro (1 mld. e 800 mila di lire) solo per i pon­tili, ed altret­tan­ti per acquistare i bat­tel­li. Ma non sono oneri a cari­co del Comune, per­chè l’op­er­azione coin­vol­gerebbe i pri­vati, che poi ammor­tizzereb­bero con l’in­troito dei bigli­et­ti. In giun­ta fino­ra non han­no pre­so posizione, ma nem­meno han­no det­to no al prog­et­to Farinel­li. Sarebbe un pec­ca­to che Desen­zano, che ha prob­le­mi di inquina­men­to ben mag­giori di Sirmione, dovesse starsene alla finestra.

Parole chiave: