Domenica la festa del Gruppo missionario salvatoriano Una targa ricorderà in Brasile i volontari morti

Dieci anni per gli altri

23/10/2003 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Roberto Darra

Il Grup­po mis­sion­ario sal­va­to­ri­ano di Lona­to fes­teggerà domeni­ca 26 otto­bre il decen­nale del­la sua fon­dazione. L’iniziativa sarà l’occasione di un grande incon­tro tra col­oro che, in questi dieci anni, han­no parte­ci­pa­to con il grup­po alle varie mis­sioni nel Ter­zo mon­do. Il ritro­vo è fis­sato per le ore 10 in munici­pio: nel­la sala del Celesti porter­an­no i loro salu­ti il pres­i­dente del Gms, Francesco Cresci­ni, l’amministrazione comu­nale con il sin­da­co Moran­do Peri­ni e altre autorità civili e reli­giose. Alle 11.30 sarà cel­e­bra­ta una mes­sa nel­la basil­i­ca durante la quale saran­no anche ricor­dati con una tar­ga i volon­tari scom­par­si che per tan­ti anni han­no col­lab­o­ra­to. La tar­ga sarà por­ta­ta a gen­naio a Sucu­pi­ra, in Brasile, dove i mis­sion­ari soster­ran­no un nuo­vo impor­tante prog­et­to sociale. Su di essa sono incisi i nomi di Mina Olivieri, Fran­co Altieri, Francesco Cipri­ani e Lino Falez­za. È atte­sa anche la parte­ci­pazione, nel cor­so delle cer­i­monie, di volon­tari che han­no lavo­ra­to assieme con il grup­po lonatese prove­ni­en­ti da Roma, San Benedet­to del Tron­to, Mer­a­no, Berg­amo, Som­macam­pagna e dalle province di Man­to­va e Verona. La fes­ta si con­clud­erà alle ore 13 con un pran­zo al ris­torante «La cav­al­li­na» a S. Toma­so. Il Grup­po mis­sion­ario sal­va­to­ri­ano è sta­to fonda­to nel 1993, per volon­tà di padre Ange­lo Cap­par­el­la e di pochi altri. In dieci anni ben otto spedi­zioni han­no por­ta­to sper­anze e sol­i­da­ri­età al popo­lo africano e dell’America lati­na, invian­do ses­san­ta volon­tari e sovven­zio­nan­do tut­ti i prog­et­ti, tranne quel­lo di Mmahk­go­di, sostenu­to finanziari­a­mente dal­la Cei. L’impegno ora è tut­to teso alla preparazione del­la mis­sione in Brasile. A Sucu­pi­ra do Norte sarà costru­ito un salone poli­va­lente dove opera la laica mis­sion­ar­ia Anna­maria Pane­gal­li, orig­i­nar­ia di Esen­ta, che da 26 anni gestisce una scuo­la per bam­bi­ni di stra­da. Ora vuole pro­l­un­gare questo inseg­na­men­to con una scuo­la di agri­coltura dove istru­ire i ragazzi a colti­vare la ter­ra e ad all­e­vare ani­mali, per ren­der­li autono­mi e orga­niz­zarsi in coop­er­a­ti­va. Per questo «Prog­et­to sper­an­za» si cer­ca l’aiuto di dieci per­sone (otto uomi­ni e due donne) dis­posti a dedi­care un mese per un’esperienza di lavoro e di fat­i­ca in mis­sione. Il Grup­po mis­sion­ario sal­va­to­ri­ano si riu­nisce il sec­on­do e quar­to ven­erdì di ogni mese nel­la ex scuo­la ele­mentare di Cam­pagna alle ore 20.30. I con­tribu­ti ven­gono rac­colti sul c/c postale n. 15374259 e sul c/c ban­car­io 121835/03 del­la Ban­ca del Garda.