Digitalizzazione: il Comune di Lonato del Garda confluisce nell’Anagrafe nazionale della popolazione residente

19/11/2019 in Attualità
Parole chiave: -
Iscriviti al nostro canale
Di Redazione

Annun­ci­amo un nuo­vo pas­so avan­ti per l’infor­ma­tiz­zazione e la dig­i­tal­iz­zazione del nos­tro comune. Dal 12 novem­bre 2019 Lona­to del Gar­da è uffi­cial­mente entra­to nell’Anagrafe nazionale del­la popo­lazione res­i­dente, in breve defini­ta “ANPR”.

L’Anagrafe nazionale del­la popo­lazione res­i­dente è, in sostan­za, la ban­ca dati nazionale nel­la quale con­fluiran­no pro­gres­si­va­mente tutte le ana­grafi comu­nali. È isti­tui­ta pres­so il Min­is­tero dell’Interno, ai sen­si dell’articolo 62 del D.lgs. n. 82/2005 e Smi (Codice dell’Amministrazione Dig­i­tale).

Si trat­ta di un sis­tema inte­gra­to che con­sente ai comu­ni di svol­gere i servizi ana­grafi­ci e di con­sultare o estrarre dati, mon­i­torare le attiv­ità, effet­tuare sta­tis­tiche. L’ANPR diven­ta un pun­to di rifer­i­men­to uni­co per l’intera pub­bli­ca ammin­is­trazione e per tut­ti col­oro che sono inter­es­sati ai dati ana­grafi­ci, in par­ti­co­lare i gestori di pub­bli­ci servizi.

Con le mod­i­fiche appor­tate all’art. 62 del Codice delle Ammin­is­trazione Dig­i­tale si prevede che ANPR con­tenga, oltre ai dati ana­grafi­ci, l’archiv­io nazionale infor­ma­tiz­za­to dei reg­istri di Sta­to civile e i dati delle liste di leva. Inoltre, l’ANPR assi­cur­erà ai Comu­ni un sis­tema di con­trol­lo, ges­tione e inter­scam­bio, pun­tuale e mas­si­vo, di dati, servizi e transazioni nec­es­sario ai sis­te­mi locali per lo svol­gi­men­to delle fun­zioni isti­tuzion­ali di com­pe­ten­za comu­nale.

Per il cit­tadi­no questo si tra­duce nel­la pos­si­bil­ità di ottenere molti cer­ti­fi­cati ana­grafi­ci (di res­i­den­za, sta­to libero, sta­to di famiglia, cit­tad­i­nan­za…) in qual­si­asi comune ital­iano già suben­tra­to in ANPR, oltre ad altri servizi online che saran­no nel tem­po atti­vati. Altra cosa inter­es­sante: la cen­tral­iz­zazione dei dati ana­grafi­ci sem­pli­ficherà il cir­cuito di emis­sione del­la car­ta di iden­tità elet­tron­i­ca.

Un suben­tro che miglior­erà la qual­ità del servizio: i dati ana­grafi­ci risul­ter­an­no sta­bil­mente allineati in tutte le banche dati nazion­ali e la reg­is­trazione di ogni vari­azione sarà imme­di­a­ta.

Per incen­ti­vare il com­ple­ta­men­to del­la migrazione delle ana­grafi locali ver­so un’unica base dati nazionale, il Dipar­ti­men­to del­la Fun­zione Pub­bli­ca offrirà un con­trib­u­to ai comu­ni che effet­tuano il suben­tro entro il 31 dicem­bre 2019. Il val­ore di tale con­trib­u­to, cui il Comune di Lona­to ha già fat­to richi­es­ta, è mod­u­la­to in fun­zione del­la dimen­sione demografi­ca del Comune (per Lona­to del Gar­da, che ha un numero di res­i­den­ti com­pre­so nel­la fas­cia tra 10.001 e 50.000, dovrebbe essere pari a 3.400 euro. Come pre­cisato, il con­trib­u­to è sta­to richiesto, ma non è anco­ra sta­to eroga­to).

«Si trat­ta di un altro pas­sag­gio molto impor­tante nel per­cor­so di infor­ma­tiz­zazione e dig­i­tal­iz­zazione del nos­tro comune a ben­efi­cio del­la col­let­tiv­ità – dichiara il sin­da­co Rober­to Tar­dani –, un ulte­ri­ore pas­so avan­ti com­pi­u­to dal­la nos­tra ammin­is­trazione comu­nale, nel rispet­to del­la nor­ma­ti­va e dei tem­pi nec­es­sari per il suben­tro».

Anche in ques­ta occa­sione, affer­ma Mas­si­mo Castelli­ni, con­sigliere incar­i­ca­to per l’innovazione tec­no­log­i­ca e l’informatizzazione, «è sta­to fon­da­men­tale il lavoro sin­er­gi­co del per­son­ale imp­ie­ga­to pres­so gli uffi­ci Servizi demografi­ci e il Ced del comune per portare a ter­mine questo impor­tante obi­et­ti­vo. La migrazione ha infat­ti com­por­ta­to una fase di pre­dis­po­sizione del­la doc­u­men­tazione e del soft­ware, oltre a una fase test con­clusa con il suben­tro vero e pro­prio. Desidero infine ringraziare quan­ti han­no parte­ci­pa­to alla real­iz­zazione del­la migrazione su un’unica ban­ca dati ana­grafi­ca, dopo aver avvi­a­to un’importante oper­azione di bonifi­ca delle infor­mazioni, alla quale anco­ra sti­amo lavo­ran­do per avere un data­base fun­zionale e cor­ret­to».

L’innovazione non si fer­ma a Lona­to del Gar­da. «Sti­amo pre­dispo­nen­do – con­clude Castelli­ni – la nuo­va con­nes­sione inter­net in fibra, in sos­ti­tuzione del­la vec­chia lin­ea adsl, pres­so la Bib­liote­ca comu­nale. Un ulte­ri­ore inves­ti­men­to per miglio­rare il servizio a van­tag­gio degli uten­ti che si recano pres­so di essa per uti­liz­zare la stru­men­tazione infor­mat­i­ca a loro dis­po­sizione e del per­son­ale che vi lavo­ra, così da ren­dere più agile e veloce la nav­igazione via inter­net».

Parole chiave: -

Commenti

commenti