Il festival del cinema di Cannes porta fortuna a Diletta Orlandi, la giovane cantante rivoltellese.

Diletta Orlandi a Cannes

Di Luca Delpozzo
mor.

Il fes­ti­val del cin­e­ma di Cannes por­ta for­tu­na a Dilet­ta Orlan­di, la gio­vane can­tante riv­oltellese. Due sta­gioni fa Dilet­ta ave­va avu­to l’opportunità di far­si notare dal «grande pub­bli­co» essendo sta­ta prescelta per ani­mare la ser­a­ta di gala del fes­ti­val pre­sen­tan­do alcune can­zoni del suo ric­co reper­to­rio. Ora la bra­va artista, che ha una voce cal­da e potente, bis­sa il suc­ces­so. È sta­ta scelta per intrat­tenere gli ospi­ti ed il pub­bli­co oggi pomerig­gio pro­prio sul­la spi­ag­gia del­la Croisette in occa­sione del­la pre­sen­tazione alla stam­pa inter­nazionale e agli artisti del con­cor­so «La più bel­la del mon­do» inizia­ti­va che viene pro­mossa dall’agenzia New Mod­el 2000 con la spon­soriz­zazione del­la regione Marche. Il pro­gram­ma pomerid­i­ano prevede oltre all’intrattenimento musi­cale affida­to alla Orlan­di e ad altre 5 can­tan­ti ital­iane, una sfi­la­ta di moda. «Sono da un lato con­tenta per la con­fer­ma e dall’altra emozion­a­ta per­ché ho l’opportunità di esi­bir­mi per una platea impor­tante» ci ha det­to pri­ma di par­tire alla vol­ta di Cannes. Pro­por­rà qualche bra­no di Mina, la colon­na sono­ra del film Ghost, Unchained melody, un bra­no dei Matia Bazar. Il pro­gram­ma prevede­va una ser­a­ta bis che già c’è sta­ta ieri sera sem­pre nell’ambito del fes­ti­val del cin­e­ma che se non ha pel­li­cole ital­iane in con­cor­so pro­pone comunque pro­tag­o­nisti di spic­co attori e reg­isti importanti.