C'era anche Remo Andreolli, assessore provinciale al commercio e all'artigianato, l'altra sera all'Upt di Varone.

Disoccupazione in Trentino?

25/02/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

C’era anche Remo Andreol­li, asses­sore provin­ciale al com­mer­cio e all’ar­ti­giana­to, l’al­tra sera all’Upt di Varone. E pro­prio lui ha con­seg­na­to agli allievi del­l’an­no sco­las­ti­co ’98/99 l’am­bito attes­ta­to di qual­i­fi­ca che ne ha fat­to “oper­a­tori ai servizi ammin­is­tra­tivi e di seg­rete­ria” ed “oper­a­tori alle vendite”.«La for­mazione pro­fes­sion­ale — ha det­to Andreol­li — è una base per un profìcuo inser­i­men­to nel mon­do del lavoro, ed è in gra­do di dare risposte ai rapi­di cam­bi­a­men­ti del mer­ca­to del lavoro, sebbene in Trenti­no il tas­so di dis­oc­cu­pazioe (3,5%) pos­sa essere defini­to fisi­o­logi­co. Durante la cer­i­mo­nia Andreol­li ha volu­to pre­mi­are con un riconosci­men­to gli allievi che han­no con­se­gui­to le migliori val­u­tazioni. Sono sta­ti insigni­ti con una tar­ga di riconosci­men­to per il set­tore seg­re­tar­i­ale Maria Tere­sa Col­lana e per il set­tore ven­dite Alice Lut­teri (nel­la foto qui sopra). E’ la pri­ma vol­ta che il Cen­tro orga­niz­za una cer­i­mo­nia di questo tipo con allievi, gen­i­tori ed inseg­nan­ti: vai la pena ricor­dare che qua­si tut­ti gli ex allievi a pochi mesi dal­la qual­i­fi­ca ha già trova­to lavoro.