Banchi aperti dalle 10 fino alle 18. L’estate delle incertezze si chiude con un’alta qualità

Dogana vetrinadel Bardolinocon 63 produttori

08/03/2009 in Attualità
Di Luca Delpozzo
S.B.

Sono 63 le aziende vitivini­cole e oltre cen­to i vini in degus­tazione oggi alla . per l’azione pro­mossa dai Con­sorzi del Bar­dolino e Cus­toza per far «assag­gia­re» il Bar­dolino e il 2008. E’ la pri­ma vol­ta che la nuo­va anna­ta viene pre­sen­ta­ta in antepri­ma nel­la sto­ria quar­an­ten­nale del Con­sorzio di Tutela del Bar­dolino. I banchi d’assaggio saran­no aper­ti alle 10 e chi­ud­er­an­no alle 18. Alcune aziende offriran­no anche una degus­tazione com­par­a­ti­va fra le annate 2007 e 2008.L’evento è aper­to al pub­bli­co, e vista la non casuale coin­ci­den­za con la Fes­ta del­la Don­na, scelta per con­so­nan­za con la «fem­minil­ità» del Chiaret­to, alle sig­nore sarà ded­i­ca­to un «pen­siero» flo­re­ale. Per i vis­i­ta­tori sono a dis­po­sizione degli spazi per assag­gi di del­la zona. Un ulte­ri­ore sim­bol­i­co riconosci­men­to delle pro­fonde radi­ci ter­ri­to­ri­ali del Bar­dolino sarà cos­ti­tu­ito, nel pomerig­gio, dai can­ti dei pesca­tori pro­posti dal Coro «La Roc­ca» di Gar­da, diret­to dal mae­stro Gior­gio Avanzi­ni. Ai banchi di degus­tazione saran­no pre­sen­ti i pro­dut­tori ed i som­me­li­er Ais del­la del­egazione di Verona.«Alcuni dei vini in assag­gio», spie­ga il pres­i­dente del Con­sorzio del Bar­dolino, , «han­no già inizia­to la loro vita in bot­tiglia da dicem­bre, altri saran­no invece imbot­tigliati solo nel­l’im­mi­nen­za del , a fine del mese. Gli uni e gli altri sono tut­tavia in gra­do di regalare quel­la suc­cosa fra­gran­za frut­ta­ta che carat­ter­iz­za ilBar­dolino e il Chiaret­to, vini che stan­no decisa­mente ritrovan­do il favore del pub­bli­co, al pun­to che il 2008 si è chiu­so con ben 32 mil­ioni e mez­zo di bot­tiglie ven­dute, il 40 per cen­to sul mer­ca­to nazionale».In piena estate sem­bra­va che la sta­gione 2008 non fos­se propizia. Un lun­go peri­o­do di gior­nate soleg­giate ha pro­l­un­ga­to come non mai la , con­fer­man­do invece una sta­gione di alta qual­ità, otti­ma pro­duzione ei forte riso­nan­za anche a liv­el­lo internazionale.«Siamo davvero orgogliosi di ospitare, in antepri­ma, nel­la mer­av­igliosa zona del por­to vec­chio e del­la Dogana vene­ta il ban­co di assag­gio del Bar­dolino e del Chiaret­to», spie­ga Dami­ano Bergami­ni. del­l’omon­i­ma azien­da agri­co­la di Colà. «Noi, oggi più che mai, vogliamo quin­di val­oriz­zare il ter­ri­to­rio e le sue ric­chezze nat­u­rali. Una di queste è cer­ta­mente ed inequiv­o­ca­bil­mente il di qual­ità». Che oggi avrà la sua passerel­la nel­la cor­nice del­la Dogana.