Padenghe: sognando il parco archeologico si celebrano i monumenti insieme al Fai

Domani la Giornata di primavera farà scoprire il castello e S.Emiliano

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
m.t.

Anche la Riv­iera del Gar­da darà spazio alla «Gior­na­ta di pri­mav­era» orga­niz­za­ta in tut­ta Italia dal : il Fon­do per l’ambiente ital­iano. La del­egazione garde­sana del fon­do, pre­siedu­ta da Wal­ter Romag­no­li, orga­niz­za infat­ti per domani e domeni­ca vis­ite gui­da­ta a tre siti arche­o­logi­ci di Padenghe: la , la chieset­ta di Sant’Emiliano e il castel­lo medievale. Il Fai, lo ricor­diamo, pro­muove da tem­po alle isti­tuzioni un prog­et­to di isti­tuzione di un che com­pren­da tut­ti e tre i siti: sono tra loro cul­tural­mente omo­genei, fisi­ca­mente vici­ni e col­lo­cati in un’area a ele­va­ta vocazione per quan­to riguar­da il tur­is­mo cul­tur­ale. E in ques­ta direzione, il fon­do ha trova­to l’adesione del­la par­roc­chia, del Comune, del­la Provin­cia e del­la Regione. Ovvi­a­mente il tut­to è con­dizion­a­to dal parere favorev­ole delle Sovrin­ten­den­ze. Comunque, dice­va­mo, domani e domeni­ca saran­no pos­si­bili che vedran­no in veste di ciceroni gli stu­den­ti del­la scuo­la media di Padenghe e i gio­vani del Rotaract di Salò e Desen­zano, che han­no spon­tanea­mente offer­to la loro col­lab­o­razione. Nel pomerig­gio di domeni­ca, a par­tire dalle 15 nel­la chiesa di Sant’Emiliano e sul sagra­to, si svol­ger­an­no alcu­ni even­ti cel­e­bra­tivi che vedran­no come pro­tag­o­nisti i ragazzi: vesti­ti con cos­tu­mi d’epoca pro­por­ran­no can­ti e musiche. Quan­to al prog­et­to del par­co arche­o­logi­co, han­no già garan­ti­to la disponi­bil­ità a col­lab­o­rare per­son­al­ità del mon­do sci­en­tifi­co come il pro­fes­sor Quaglia, che ha già prepara­to un plas­ti­co dell’antica chieset­ta che descrive non solo la ristru­tu­razione e il recu­pero di alcu­ni affres­chi del ’500, ma anche di real­iz­zare un pic­co­lo tem­ati­co, una a ind­i­riz­zo eccle­si­as­ti­co e alcu­ni locali di meditazione.

Parole chiave: -