Giornata del respiro anche a Desenzano Controlli gratuiti a bronchi e polmoni

Domani mattina all’ospedale

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

«Res­pi­rare è vivere: misura il respiro, miglio­ra la vita». Con questo slo­gan, domani saba­to 26 mag­gio, dalle 9 alle 13, le porte del repar­to di Pneu­molo­gia del­l’ospedale di Desen­zano rester­an­no aperte per un con­trol­lo gra­tu­ito a pol­moni ed aria a quan­ti fos­sero inter­es­sati. L’inizia­ti­va si col­lo­ca nel­l’àm­bito del­la «Gior­na­ta nazionale del Respiro» pro­mossa dal grup­po di stu­dio del­l’As­so­ci­azione ital­iana pneu­molo­gi ospedalieri (Aipo) con il patrocinio dei min­is­teri del­la San­ità, del­l’Am­bi­ente e del­la Pub­bli­ca Istruzione, del­la e del­la Legam­bi­ente. L’o­bi­et­ti­vo, come spie­gano alla Divi­sione di Bron­cop­neu­molo­gia, diret­ta dal dot­tor Francesco Farisè, è quel­lo di pro­muo­vere la divul­gazione delle infor­mazioni su pre­ven­zione, diag­nosi, ter­apie e riabil­i­tazione delle malat­tie res­pi­ra­to­rie sociali, nonchè esten­dere la lot­ta al tabag­is­mo, anche tramite il coin­vol­gi­men­to delle scuole e delle asso­ci­azioni di volon­tari­a­to. E’ ques­ta la set­ti­ma vol­ta che, come spie­ga la dot­tores­sa Antoni­et­ta Mel­chiorre, medico in servizio nel cita­to repar­to, la divi­sione del­l’ospedale garde­sano parte­ci­pa all’inizia­ti­va socio-san­i­taria. La «Gior­na­ta» si riv­olge all’opin­ione pub­bli­ca, ai medici di famiglia, ai malati res­pi­ra­tori e ai loro famil­iari, ai gio­vani e agli oper­a­tori san­i­tari con l’in­ten­to di svol­gere una seria opera di pre­ven­zione pri­maria dei dan­ni con­seguen­ti all’in­quina­men­to ambi­en­tale e da fumo di tabac­co, che affligge oltre il 25% del­la popo­lazione oltre i 14 anni, e impedire l’evoluzione, spes­so inval­i­dante o anche fatale, di situ­azioni pato­logiche res­pi­ra­to­rie già insorte. Appun­ta­men­to, dunque, domani alle 9 nel­l’aula magna del «Mon­te­croce» dove il per­son­ale, con la col­lab­o­razione di grup­pi di volon­tari­a­to, sot­to­por­rà le per­sone ad esa­mi gra­tu­iti: fun­zion­al­ità res­pi­ra­to­ria, prove aller­go­logiche e così via. Ver­ran­no proi­et­tate video­cas­sette, dis­tribuiti opus­coli e illus­trate alcune diag­nosi e ter­apie. Per ulte­ri­ori infor­mazioni ci si può riv­ol­gere al numero 030.9145222 oppure al sito inter­net www.giornatadelrespiro.pneumonet.it. Osser­va il prof. Castel­lani, diret­tore san­i­tario del­l’Azien­da ospedaliera: «La gior­na­ta è sta­ta volu­ta par­tendo dal­la con­statazione epi­demi­o­log­i­ca del pro­gres­si­vo incre­men­to delle malat­tie del­l’ap­pa­ra­to res­pi­ra­to­rio e del­l’enorme rilie­vo sociale ed eco­nom­i­co che esse comportano».

Parole chiave: