Un plastico «racconta» la Rocca e la sua storia

Domani sera la presentazione in biblioteca

02/01/2003 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Claudio Andrizzi

Un plas­ti­co che ripro­duce in maniera per­fet­ta e min­uziosa la con i tesori arche­o­logi­ci por­tati alla luce nel cor­so dei recen­ti scavi: questo il pez­zo forte del­la ser­a­ta orga­niz­za­ta domani sera, ven­erdì 3 gen­naio, alla bib­liote­ca civi­ca di Maner­ba, in viale Risorg­i­men­to. L’appuntamento, fis­sato alle ore 20.30, è sta­to orga­niz­za­to dal­la bib­liote­ca, dal Museo arche­o­logi­co del­la Valte­n­e­si e dall’assessorato alla Cul­tura del Comune di Maner­ba. Ogget­to del­la trat­tazione, con­dot­ta dal pro­fes­sor Gian Pietro Bro­gi­o­lo, sarà nat­u­ral­mente la Roc­ca in quan­to sito architet­ton­i­co, recen­te­mente orga­niz­za­to come tale dall’Amministrazione comu­nale: un sito che Rudi van der Werff ha pazien­te­mente ricostru­ito in un plas­ti­co seguen­do ovvi­a­mente le indi­cazioni di Bro­gi­o­lo, che da anni si occu­pa degli scavi sul­la Roc­ca. La ser­a­ta viene orga­niz­za­ta all’inizio di un anno che si appres­ta a diventare deci­si­vo per la Roc­ca: dopo il riconosci­men­to uffi­ciale del­lo sta­tus di Par­co locale di inter­esse sovra­co­mu­nale da parte del­la , l’intera area pro­tet­ta, pari ad oltre 900 mila metri qua­drati, sarà ogget­to di un prog­et­to di val­oriz­zazione per real­iz­zare il quale l’Amministrazione comu­nale ha chiesto alla Comu­nità Euro­pea, in col­lab­o­razione con l’Amministrazione provin­ciale, un finanzi­a­men­to supe­ri­ore ai 2 mil­ioni di euro.