E i camion non passerano più per il centro

Domani si scarica a lago

04/04/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

Domani si com­in­cia: i camion che escono dalle vis­cere del­la mon­tagna, scaricher­an­no il mate­ri­ale di risul­ta del tun­nel diret­ta­mente nel lago. Ter­mi­nati i com­p­lessi rilievi da parte dei tec­ni­ci e arriva­to l’«ok» da Tren­to, sì è potu­to dare il via alla “preparazione” del­la zona. Per tut­ta la gior­na­ta di ieri, infat­ti, sul lun­go­la­go D’An­nun­zio operai e sub­ac­quei han­no lavo­ra­to per per­me­t­tere il posizion­a­men­to dei pri­mi mas­si sul fon­dale. Oltre a ciò sono state dis­poste lunghe fila di gal­leg­gianti, boe col­orate e tut­to quan­to delim­i­ti la zona, impe­den­done l’ac­ces­so da parte d’im­bar­cazioni, nuo­ta­tori o sur­fisti. Domani, dunque, si com­in­cia con il pri­mo (cir­ca 80 metri quadri) dei tre allarga­men­ti pre­visti a par­tire da sud: inter­es­sa la zona intorno alla spi­agget­ta sot­to le scalette, a sud del­la casa Rossa, dove c’è la vec­chia cab­i­na di pom­pag­gio del­l’ac­qua che diven­terà tram­poli­no per i tuffi. Con lo scari­co a lago del mate­ri­ale, i mezzi pesan­ti che fino ad oggi han­no attra­ver­sato Riva per andare a scari­care il mate­ri­ale in local­ità Ceole, ora per­cor­reran­no solo poche decine di metri all’in­ter­no del cantiere. Con notev­ole van­tag­gio anche per la cittadina.