Da Toscolano a Salò barche d’ogni forma Purchè siano a remi. La novità è il percorso breve per amatori

Domenica al via la Gardalonga

Di Luca Delpozzo
Sergio Zanca

Domeni­ca si cor­rerà la quin­ta edi­zione del­la Garda­lon­ga, pre­sen­ta­ta ieri mat­ti­na a Palaz­zo Bena­mati di Toscolano Mader­no. Il can­non­ci­no usato per la rie­vo­cazione del­la battaglie risorg­i­men­tali darà il pri­mo colpo alle 9.30: un modo per allertare la popo­lazione. Alle 10, per il via, lo sparo sarà più forte. Le imbar­cazioni a remi (canoe, kayak, bisse, jole, sin­goli, mas­carette, doppi o quat­tro di can­ot­tag­gio, persi­no i bar­coni del Po) pun­ter­an­no sot­to cos­ta ver­so Salò. In quest’ul­ti­ma local­ità è pre­vis­to il riforn­i­men­to d’ac­qua. Rag­giunte le Tavine, i con­cor­ren­ti spinger­an­no ver­so la Baia del Ven­to e i Grosti di Portese. Quin­di, il perip­lo del­l’iso­la di pro­pri­età del­la famiglia Cavaz­za, e ritorno a Mader­no. Lunghez­za del per­cor­so: 25 chilometri. Orga­niz­za la Remiera, che fa capo ai fratel­li Gian Pao­lo e Mau­r­izio Big­not­ti e, nel peri­o­do esti­vo, parte­ci­pa atti­va­mente al cam­pi­ona­to delle bisse. Han­no dato il patrocinio la , la Provin­cia di Bres­cia, il munici­pio, il par­co, la , il con­sorzio Riv­iera dei limoni. Il mod­el­lo è rap­p­re­sen­ta­to dal­la Voga­lon­ga di Venezia, che richia­ma migli­a­ia di appas­sion­ati. Alla Garda­lon­ga dovreb­bero iscriver­si almeno 130 equipag­gi (più di 250 i parte­ci­pan­ti) da Chiog­gia, Caor­le, Cavarzere, Pia­cen­za, , Pusiano, Man­to­va, Lodi, Cre­mona, Lec­co, ecc. Per tacere degli stranieri. Nutri­to, ad esem­pio, il grup­po dei tedeschi, che abit­ual­mente nav­igano sul Chiem­see, e degli svizzeri. Sta­vol­ta han­no chiesto infor­mazioni anche dal­la Fran­cia. Nel 2004 c’è sta­to il debut­to asso­lu­to di un drag­on boat giun­to da Tren­to, con una tam­bu­ri­na che scan­di­va il rit­mo. Quest’anno potreb­bero arrivarne altri due o tre, nel qual caso lo spet­ta­co­lo aumenterebbe. Dopo avere ringrazi­a­to l’amministrazione comu­nale per il grosso appog­gio, Gian Pao­lo Big­not­ti ha ricorda­to che «la novità è la Gar­da­cor­ta: un per­cor­so più breve, da Mader­no a Salò, sen­za ritorno, per i con­cor­ren­ti a liv­el­lo ama­to­ri­ale». La parten­za ver­rà data nel gol­fo di Mader­no. Nell’ex cam­po ippi­co sarà allesti­to un ten­done per il rin­fres­co a base di prodot­ti locali. Gli scafi e i gom­moni dei Volon­tari garan­ti­ran­no la sicurez­za. Un moto­scafo del­la dit­ta Danieli con­sen­tirà agli spet­ta­tori di seguire la man­i­fes­tazione (imbar­co alle 9.30, prez­zo 5 euro, per infor­mazioni tele­fonare allo 0365–71220). Saba­to mat­ti­na, alle 10, nell’aula magna del­la scuo­la media, si ter­rà un dibat­ti­to sul­lo sport del remo con gli stu­den­ti. Alle 14.30, nell’ex cam­po ippi­co, si svol­gerà una fes­ta con giochi, ani­mazione, pro­va gra­tui­ta delle imbar­cazioni con la pre­sen­za di istrut­tori (l’Uisp porterà ad esem­pio le canoe), gare a sor­pre­sa e pre­mi­azione dei ragazzi che han­no parte­ci­pa­to al con­cor­so. «A Toscolano Mader­no si prat­i­cano una venti­na di sport — ram­men­ta il sin­da­co Pao­lo Ele­na — . La Remiera è tra le soci­età più attive. L’abbiamo aiu­ta­ta a trovare una sede nell’ex cam­po ippi­co, dove è sta­to costru­ito un edi­fi­cio in leg­no che si armo­niz­za con l’ambiente. Le barche sono sis­te­m­ate sot­to una tet­toia. Garda­lon­ga è la man­i­fes­tazione che, in un cer­to sen­so, apre l’estate. E il 13 agos­to ospiter­e­mo la finalis­si­ma del ». Domeni­co Ren­ga, il con­sigliere comu­nale del­e­ga­to allo sport, ha aggiun­to che «vog­a­re appar­tiene alla nos­tra sto­ria e cultura».