Direttore desenzanese per «Verona Fedele»

Don Margoni al giornale della Diocesi

Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

E’ un gio­vane sac­er­dote desen­zanese, don Alber­to Mar­goni, il nuo­vo diret­tore del set­ti­manale dioce­sano «Verona Fedele», qua­si 40 mila copie dis­tribuite tutte le set­ti­mane nel ter­ri­to­rio del­la Curia scalig­era, che com­prende com’è noto anche buona parte del Gar­da bres­ciano e del suo entroterra.La stes­sa cit­tad­i­na di Desen­zano, si sa, fa parte del­la Dio­ce­si di Verona: per i fedeli locali ques­ta nom­i­na sarà moti­vo di orgoglio e di soddisfazione.Don Alber­to, 36 anni, è desen­zanese doc: la sua famiglia è infat­ti assai conosci­u­ta per­ché da intere gen­er­azioni i Mar­goni sono negozianti in via Sant’Angela Meri­ci. Nel­la salume­ria di famiglia il gio­vanis­si­mo Alber­to, tra gli stu­di liceali al dirimpet­taio isti­tu­to «Bagat­ta» e un aiu­to ai gen­i­tori in bot­te­ga, si è avvi­c­i­na­to con sem­pre mag­gior con­vinzione alla fede fino ad entrare in sem­i­nario. A soli 26 anni veni­va già ordi­na­to sac­er­dote per poi lau­rear­si in let­tere mod­erne. E’ sta­to per qualche anno col­lab­o­ra­tore del­la par­roc­chia di S. Giuseppe fuori le Mura.Ma don Alber­to ha colti­va­to anche l’amore per il gior­nal­is­mo. Pochi anni dopo, infat­ti, diven­ta pub­blicista com­in­cian­do a scri­vere per il set­ti­manale dioce­sano «Verona Fedele», guida­to da don Bruno Fasani.Pochi giorni fa il pas­sag­gio del tes­ti­mone, sanci­to da un edi­to­ri­ale di «ringrazi­a­men­to» a don Bruno dal Vesco­vo di Verona, padre Flavio Rober­to Car­raro, appar­so sull’ultimo numero in edi­co­la del periodico.Don Alber­to è anche cor­rispon­dente per i quo­tid­i­ani «L’Osservatore Romano» e «Avvenire». Il set­ti­manale che ora si appres­ta a dirigere, venne fonda­to nel luglio 1872 con il tito­lo «Il Riposo Domeni­cale»; sei anni più tar­di, nel 1878, assume­va l’attuale tito­lo di «Verona Fedele».