Ultimo appuntamento martedì nel cortile d’ingresso del castello scaligero di Torri con un mago dello scatto. Mostra dell’artista Tabaroni nella sala civica

Donnini, re dell’audiovisivo

02/09/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
a.p.

L’estate fotografi­ca si avvia alla con­clu­sione. E sarà un finale d’alto liv­el­lo: mart­edì 4 set­tem­bre, alla sera, nel cor­tilet­to d’ingresso del Castel­lo scaligero, ver­ran­no proi­et­tate le immag­i­ni di uno dei mag­giori espo­nen­ti ital­iani del set­tore dell’audiovisivo, Enri­co Don­ni­ni. Fiorenti­no, fonda­tore del cele­bre foto­club «Il Cupolone», Don­ni­ni in quest’appuntamento tor­re­sano (in caso di piog­gia ci si spos­ta in sala con­sil­iare, all’interno del Castel­lo) pre­sen­terà una selezione dei suoi cre­ativi dia­po­ra­ma. Già da ora è comunque pos­si­bile trac­cia­re un bilan­cio del­la ses­ta edi­zione dell’Estate fotografi­ca, orga­niz­za­ta come sem­pre dal grup­po fotografi­co «Lo Scat­to» di Gar­da per con­to del Comune e del­la comu­nale di Tor­ri del Bena­co (quest’anno anche col patrocinio del­la Comu­nità del Gar­da) e con la direzione artis­ti­ca del fotografo reg­giano Ivano Bolon­di, un altro dei big del dia­po­ra­ma nazionale. E il bilan­cio è anco­ra una vol­ta estrema­mente pos­i­ti­vo; tut­to esauri­to per cias­cu­na ser­a­ta (com’è ormai tradizione, il pro­gram­mone ha inter­es­sato tut­ti i mart­edì dagli inizi di luglio ad oggi). Col pub­bli­co che si pre­sen­ta­va in Castel­lo anche mezz’ora pri­ma dell’inizio delle proiezioni per essere sicuro di acca­parrar­si una seg­gi­o­la. Se il cartel­lone degli audio­visi si fer­ma alla ser­a­ta di Don­ni­ni, nel­la sala civi­ca del Castel­lo scaligero tor­re­sano con­tin­u­ano le mostre dell’«Estate fotografi­ca». Archivi­a­ta con esi­to estrema­mente favorev­ole la per­son­ale del reg­giano Erman­no Foroni, uno struggente reportage sulle impres­sio­n­an­ti con­dizioni di lavoro e di vita dei cava­tori delle miniere lati­no amer­i­cane, è ora di sce­na il bosco autun­nale, con le sue forme e i suoi col­ori inter­pre­tati dal bolog­nese Fran­co Taba­roni. L’8 set­tem­bre ver­rà poi inau­gu­ra­ta l’ultima delle espo­sizioni di ques­ta lun­ga ker­messe fotografi­ca tor­re­sana: in Castel­lo ver­ran­no esposti i «fram­men­ti di mare» del reg­giano Enzo Zan­ni, che ha già espos­to in varie cit­tà ital­iane e straniere (alcune sue opere sono al francese del­la fotografia). La rasseg­na chi­ud­erà il 22 set­tem­bre. Tut­ta l’iniziativa esti­va del grup­po fotografi­co «Lo Scat­to» ha avu­to anche un ris­volto sociale. Attra­ver­so la man­i­fes­tazione di Tor­ri il foto­club ha volu­to con­tribuire all’attività dell’Abeo, l’Associazione del bam­bi­no emopati­co onco­logi­co. Una pro­mozione che ha inter­es­sato pub­bli­co e autori, tan­to che molti fra i vari fotografi che si sono suc­ce­du­ti nel­la lun­ga man­i­fes­tazione han­no chiesto di devol­vere all’Abeo il pro­prio cachet.

Commenti

commenti