Oggi la presentazione dell’importante volume del 1897

Dopo un secolo si ristampa l’antico libro sul «Benaco»

18/06/2008 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
SE.ZA

Questo pomerig­gio alle 18, nel­la Sala dei Provved­i­tori del Palaz­zo comu­nale di Salò, ver­rà pre­sen­ta­ta la ristam­pa dell’importante vol­ume «Bena­co» di Giuseppe Solitro, edi­to per la pri­ma vol­ta nel 1897. Trna dopo un sec­o­lo uno dei lib­ri fon­da­men­tali ded­i­cati alla con­scen­za del .Orig­i­nario di Spala­to, Solitro si trasferì gio­vanis­si­mo con la famiglia a Venezia. Dopo alcune espe­rien­ze didat­tiche nel­la cit­tà lagunare, fu des­ti­na­to all’insegnamento di let­tere alla Scuo­la tec­ni­ca di Salò e parte­cipò atti­va­mente alla vita locale.Socio dell’Ateneo, di cui divenne pres­i­dente, guidò anche l’Opera pia car­ità laicale (che ave­va cre­ato una scuo­la supe­ri­ore, l’asilo e il col­le­gio isti­tu­to lodro­ni­ano). Fece parte del con­siglio di ammin­is­trazione del­la «Soci­età anon­i­ma per l’illuminazione elet­tri­ca Salò-Gar­done Riv­iera», sor­ta nel 1890.Oltre al for­tu­na­to «Bena­co», il libro che è un vero e pro­prio scrig­no del­la sto­ri­ografia, fonte preziosa e ric­ca di notizie, pub­blicò l’opuscolo «Cat­a­l­o­go del­la del lago di Gar­da del fu dr. cav. Clau­dio Fos­sati di Toscolano». Anche dopo il trasfer­i­men­to a Pado­va con­tin­uò a dedi­care al lago di Gar­da altre pub­bli­cazioni, come la mono­grafia com­mis­sion­a­ta nel 1904 dall’Istituto ital­iano di arti gra­fiche di Bergamo.Solitro è mor­to a Pado­va nel 1950. Il suo vol­ume «Bena­co» è già sta­to ristam­pa­to in anasta­t­i­ca nel ’77, a cura dell’Ateneo, nell’83 e ’86.Il Rotary di Salò e Desen­zano ha deciso di ripro­por­lo in una col­lana ded­i­ca­ta alle pub­bli­cazioni garde­sane. Alla pre­sen­tazione inter­ver­ran­no Andrea Maner­ba, pres­i­dente del Rotary che ha cura­to la ristam­pa anasta­t­i­ca, lo stori­co Mar­cel­lo Zane, che ha arric­chi­to il vol­ume con un breve sag­gio, il sin­da­co Giampi­etro Cipani e l’assessore Comi­ni.

Parole chiave: -