Per finanziare una rotatoria tra Valdoneghe e Groletta sono stati stanziati 100mila euro dalla Provincia

Doppio restauro ai pontisulla A22 e verso il Forte

19/03/2008 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Camilla Madinelli

Una rota­to­ria a Por­ton per miglio­rare la cir­co­lazione stradale e garan­tire mag­giore sicurez­za. Si fa, let­teral­mente, stra­da l’idea di un rondò nel­la local­ità tra Val­doneghe e Gro­let­ta, al con­fine con Capri­no: dopo il prog­et­to pre­lim­inare redat­to dall’Ufficio tec­ni­co, il Comune di Riv­o­li ha incar­i­ca­to un pro­fes­sion­ista ester­no per quel­li defin­i­ti­vo ed esecutivo.Per finanziare l’opera sono arrivati 100 mila euro dal­la Provin­cia di Verona, con sod­dis­fazione del sin­da­co Mir­co Cam­pag­nari: «Si trat­ta di un’opera impor­tante e non pote­va­mo accol­lar­ci tut­ta la spe­sa», affer­ma il pri­mo cit­tadi­no. «Sti­amo anco­ra val­u­tan­do il quadro eco­nom­i­co per capire se ci sono pos­si­bil­ità di con­tribu­ti da parte anche di altri enti». Ma la rota­to­ria non è l’unica novità in arri­vo in quel di Por­ton. Il ponte che pas­sa sull’autostrada del Bren­nero e con­duce al cen­tro del capolu­o­go, infat­ti, ver­rà rimod­er­na­to gra­zie a un accor­do tra ammin­is­trazione e soci­età che gestisce la A22; inter­es­sa anche l’attraversamento soprael­e­va­to di Castel­lo che con­duce al Forte.Un «restyling» atte­so da tem­po per i due vec­chi pon­ti, il pri­mo usato per lo più dai res­i­den­ti e il sec­on­do invece più tur­is­ti­co, che risal­go­no ai tem­pi del­la costruzione dell’Autobrennero negli anni Ses­san­ta. «Abbi­amo trova­to un buon pun­to d’intesa con la Soci­età», ammette Cam­pag­nari. «Loro han­no l’esigenza di costru­ire una cor­sia lenta per i mezzi pesan­ti che sal­go­no da Canale, così nel cantiere che apri­ran­no ver­rà inseri­ta la sis­temazione dei pon­ti, che ver­ran­no dotati di car­reg­giate più larghe per auto­mo­bili, cor­sia pref­eren­ziale per bici­clette e cam­mi­na­toio per i pedoni. Vis­to l’impatto dell’autostrada sul nos­tro ter­ri­to­rio, spez­za­to in due, ora ci sem­bra­va il minimo».Dalla Soci­età A22 sono in arri­vo, tra l’altro, nuove bar­riere antiru­more tra Riv­o­li Nord e Sud, un inter­ven­to di rimod­er­na­men­to delib­er­a­to dal Con­siglio di amministrazione.Intanto l’amministrazione gui­da­ta da Cam­pag­nari pen­sa anche alla manuten­zione delle strade. «Sti­amo ded­i­can­do la mas­si­ma atten­zione al ter­ri­to­rio e non vogliamo abban­donare all’incuria le vie di comu­ni­cazione», pre­cisa il sin­da­co. E infat­ti sono sta­ti spe­si cir­ca 100 mila euro per rifare il man­to stradale delle strade di qua­si tut­to il cen­tro del capolu­o­go (com­pre­sa la pic­co­la via Molonara che scende ver­so il canale Biff­is) e le prin­ci­pali vie di scor­ri­men­to nelle frazioni di Tes­sari, Zuane, Por­ton, Belle­barbe e Vico­lo Fiore. «Sti­amo provve­den­do inoltre a sos­ti­tuire in molti pun­ti la vec­chia seg­nalet­i­ca stradale ver­ti­cale» con­clude Cam­pag­nari, «per­chè il rin­no­va­men­to sia il più com­ple­to pos­si­bile, in nome del­la sicurezza».

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti