Alla «Boutique dell’Arte». Oggi e domani sfilate con personaggi e autorità

Due giornate di moda nel segno delle pellicce

Di Luca Delpozzo

Sarà un even­to mon­dano, con ospi­ti impor­tan­ti del mon­do del­la moda, autorità locali e un folto pub­bli­co a fare da cor­nice. Sti­amo par­lan­do del­la sfi­la­ta in pro­gram­ma oggi e domani nel­lo show-room del­la Bou­tique dell’Arte di Desen­zano, in via Col­li Stori­ci 183. Il pres­ti­gioso ate­lier aprirà le porte ai vis­i­ta­tori per la pre­sen­tazione dei pro­pri capi in pel­lic­cia del­la collezione autun­no-inver­no 2001–2002. La sfi­la­ta met­terà in evi­den­za lo sfor­zo pro­fu­so dall’azienda — gui­da­ta da Dina Saot­ti­ni, tito­lare e don­na-immag­ine del­la bou­tique — e l’eccellente risul­ta­to stilis­ti­co dei pro­pri capi, ottenu­to gra­zie a numerosi anni di impeg­no ver­so la ricer­ca, in col­lab­o­razione con i mag­giori stilisti del set­tore, fat­tore questo che ha fini­to per imporre la Bou­tique dell’Arte come la mag­giore impre­sa ital­iana di pel­lic­ce­ria. L’azienda, nata ven­ticinque anni fa, ha ormai un respiro inter­nazionale: da sem­pre uti­liz­za il mez­zo tele­vi­si­vo su tut­to il ter­ri­to­rio ital­iano e europeo per pre­sentare i suoi mod­el­li esclu­sivi. La chi­ave del suc­ces­so è lo stile, il taglio e l’ottimo rap­por­to fra qual­ità e prezzo.