Ora è commendatore

E Camozzi raddoppia

03/06/2008 in Attualità
Di Luca Delpozzo
W.P.

Attilio Mario Camozzi, impren­di­tore di ran­go, è sta­to pre­mi­a­to ieri mat­ti­na con il diplo­ma di «com­menda­tore». Per Camozzi si trat­ta di un bis che non las­cia indif­fer­en­ti, nonos­tante gli innu­merevoli suc­ces­si indus­tri­ali. Il 2 giug­no di tre anni fa era sta­to insigni­to dell’onorificenza di cavaliere.«È un riconosci­men­to che fa piacere — com­men­ta il neo com­menda­tore a cal­do, men­tre si prepara per la foto di grup­po nel cor­tile inter­no del Bro­let­to -. E il piacere è doppio per­chè il riconosci­men­to è per le opere sociali e di volon­tari­a­to che promuovo».CAMOZZI non fa mis­tero che il paese abbia bisog­no dell’impegnodi tut­ti i cit­ta­di­ni, epr super­are un momen­to di dif­fi­coltà eco­nom­i­ca, ma soprat­tut­to di caren­za di valori.«IL DISCORSO INTRODUTTIVO del prefet­to — con­tin­ua Camozzi — è sta­to molto inter­es­sante, ha colto nel seg­no, per­chè è innega­bile che il paese abbia bisog­no di esem­pi, di mes­sag­gi pos­i­tivi continui».E di mes­sag­gi pos­i­tivi Camozzi non è mai sta­to par­co. Ma non si dilun­ga nem­meno nel rac­con­to delle opere di ben­e­fi­cien­za e di volon­tari­a­to che lo han­no por­ta­to al mer­i­ta­to riconosci­men­to di ieri «Fac­ciamo parec­chie cose» si limi­ta a dire. Per lui par­la par­lano le sue espe­rien­ze professionali.Bergamasco di nasci­ta, è nato a Vil­lon­go nel 1937, è pres­i­dente del grup­po Camozzi, oltre che pres­i­dente e ammin­is­tra­tore del­e­ga­to di varie soci­età del Grup­po in Italia e all’estero.IL GRUPPO CAMOZZI è pre­sente in 70 pae­si e occu­pa cir­ca 3.500 dipen­den­ti, di cui 1.600 in Cina. Nato da famiglia di mod­este con­dizioni ha com­in­ci­a­to a lavo­rare a 14 anni nelle pic­cole imp­rese arti­giane del­la Val­trompia, finchè nel 1964 si è mes­so in pro­prio con i fratel­li Lui­gi e Gio­van­ni. In 40 anni, par­tendo da due o tre mac­chine uten­sili instal­late in una stan­za del­la pro­pria abitazione, ha costru­ito uno dei più inno­v­a­tivi grup­pi indus­tri­ali in Italia con sta­bil­i­men­ti di mod­ernissi­ma con­cezione, impianti robo­t­iz­za­ti, affer­ma­to a liv­el­lo mon­di­ale nel­la pro­duzione e com­mer­cial­iz­zazione di com­po­nen­ti pneu­mati­ci per l’automazione.