Domenica 2 agosto appuntamento a Ponti sul Mincio con la musica celtica. Il programma

E’ iniziata la rassegna di musica celtica country “Castelli in Musica”, organizzata dall’associazione Colline Moreniche del Garda.

Di Luca Delpozzo

E’ iniziata la rassegna di musica celtica country “Castelli in Musica”, organizzata dall’associazione Colline Moreniche del Garda.L’evento è stato organizzato in collaborazione con l’associazione culturale “Blues Print International Artist” e le Pro Loco dei Comuni morenici.Per la sesta edizione, fino al 13 settembre, infatti, lo splendido territorio dell’Alto Mantovano accoglierà numerosi artisti di calibro internazionale. A differenza delle passate edizioni, questa ha permesso di ampliare il genere musicale toccando anche il country americano, genere musicale che affonda le sue radici nella musica popolare irlandese.Ecco i nove comuni coinvolti nella rassegna: Castiglione delle Stiviere, Cavriana, Guidizzolo, Medole, Monzambano, Ponti sul Mincio, Pozzolengo, Solferino e Volta Mantovana.Domenica 2 agosto toccherà proprio a Ponti sul Mincio, nella magnifica cornice dell’Agorà del mandorlo, all’interno del bio agriturismo Voyon, nel cuore dei Colli Morenici.Alle 21.15 si esibirà un artista di particolare rilievo: dagli Stati Uniti, ecco arrivare Baby Gramps. Nato in Florida, chitarrista dal 1964, e cantante di Folk Music. E’ stato citato anche da Bob Dylan, come fonte di ispirazione nella sua musica.Tra il suo repertorio si ritrovano diversi generi: è molto abile nel passare dal Country al Blues e al Folk. Solista di grande talento, la sua voce ricorda i grandi del Folk Usa come J. Rogers e W. Guthrie. Sono stati i suoi maestri personaggi del calibro di Robert Johnson per il Blues, e Thelonius Monk per il jazz.Durante la kermesse si gusteranno i vini tipici delle Colline Moreniche, i quali accompagneranno momenti di rara e intensa armonia, tra un genere musicale in grado di risvegliare una sorta di armonia interiore.Partners della manifestazione, lo IAT dell’Alto Mantovano, l’Associazione “Strada dei Vini e Sapori Mantovani”, il Consorzio agrituristico mantovano, e M.R. Libro.Luigi Lonardi, presidente dell’Associazione Colline Moreniche, afferma che la musica celtica, rappresenta, sì, un genere per cultori e appassionati ma non solo: se ascoltata con attenzione è in grado di toccare l’animo nel profondo di ognuno.Il prossimo appuntamento è previsto a Pozzolengo, il 21 agosto presso il Castello sempre alle ore 21.15.Sarà protagonista un nuovo gruppo italiano che si avvicina al mondo celtico, il “Connemaria Lullabye”. La loro musica rispetta la tradizione irlandese, ma con nuove sonorità create dal versatile violino di Eleonora, giovane ed esperta musicista.

Commenti

commenti