L'associazione Strada dei vini e dei sapori mantovani ha ricevuto il riconoscimento ufficiale quale percorso enogastronomico della Regione Lombardia unitamente ad altre 7 strade

E la strada dei vini ora diventa un percorso doc

Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo

CAVRIANA. L’associazione Strada dei vini e dei sapori mantovani ha ricevuto il riconoscimento ufficiale quale percorso enogastronomico della Regione Lombardia unitamente ad altre 7 strade.«Dobbiamo lavorare – afferma il presidente Gianni Boselli- e dimostrare che quel riconoscimento non è stato dato inutilmente. La nostra associazione, a cui hanno aderito la Provincia di Mantova, la Camera di commercio I.A.A. di Mantova, il Consorzio Provinciale tutela vini Mantovani, Mantova Expo, La federazione Coltivatori diretti di Mantova e la Confederazione italiana Agricoltori sempre di Mantova e ancora, il Comune di Mantova, di Cavriana, di Ponti sul Mincio, di Roncoferraro, di San Benedetto Po e di Volta Mantovana e la Pro Loco di Monzambano annovera tra i propri associati anche 12 aziende agricole produttrici di vino, 6 cantine sociali, 3 agriturismi, 5 ristoranti e 2 alberghi dislocati su tutto il territorio provinciale. Siamo una piccola associazione che spera di crescere e che nel proprio piccolo ha già fatto alcuni passi importanti».«Abbiamo pubblicato una cartina promozionale in tre lingue -prosegue- abbiamo un portale a cui tutti i soci hanno a loro disposizione uno spazio per mettersi in luce (vedi: www.mantovastradaviniesapori.it). E ancora, eravamo presenti alla Bit nel padiglione dedicato alle strade dei vini e all’enoturismo; saremo alla ITB di Berlino questo mese del 16 al 20, quando l’Enit nel proprio spazio ci darà la possibilità di far conoscere i nostri prodotti ad un pubblico selezionato di operatori e giornalisti. Prossimamente, saremo al VinTour in occasione del Vinitaly a Verona e alla Biteg di Riva del Garda da cui partirà un educational verso il nostro territorio».

Parole chiave: - -

Commenti

commenti