Tre giorni su professionalità e distinzione degli aspetti giudiziari. Da dopodomani la legge è di casa al Gritti per il convegno nazionale.

È questa la capitale dei magistrati

29/11/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
s.j.

Cap­i­tale del­la mag­i­s­tratu­ra. In questo fine set­ti­mana, a par­tire da ven­erdì, il cen­tro lacus­tre ospi­ta al Parc Hotel Grit­ti la con­feren­za nazionale dei mag­is­trati. «Si trat­ta di un even­to», affer­ma il sin­da­co Arman­do Fer­rari, «di notev­ole impor­tan­za cul­tur­ale con par­ti­co­lare inter­esse tur­is­ti­co in relazione alla riso­nan­za che potrà avere nel­la stam­pa nazionale. Ono­ra poi che dopo luoghi pres­ti­giosi come Sor­ren­to, Napoli, Bologna e Abano Terme sia sta­to prescel­to pro­prio a dimostrazione del­la pre­sen­za nel nos­tro cen­tro di strut­ture ricettive e con­gres­su­ali idonee a un con­veg­no che richi­amerà tra l’altro domeni­ca il min­istro del­la Gius­tizia Piero Fassi­no. Inutile nascon­dere che ci ha fat­to par­ti­co­lare piacere che la Procu­ra di Bres­cia e Venezia, a cui spet­ta­vano l’organizzazione dell’evento, abbiano scel­to il nos­tro Comune come sede idonea per ospitare la tre giorni di stu­di incen­tra­ta sul tema: «Pro­fes­sion­al­ità, tem­po­raneità e dis­tinzione nelle fun­zioni giudiziarie». Per con­tribuire al suc­ces­so del­la man­i­fes­tazione l’Amministrazione ha già stanzi­a­to undi­ci mil­ioni per le spese di stam­pa di man­i­festi, cartelline da dis­tribuire durante il con­veg­no e l’organizzazione di una pre­sen­za fol­cloris­ti­ca durante la cena di gala. Inoltre gra­zie ad una con­ven­zione da tem­po stip­u­la­ta con il Parc Hotel Grit­ti il Comune potrà met­tere gra­tuita­mente a dis­po­sizione dei mag­is­trati la sala grande per la con­feren­za. La man­i­fes­tazione gode del­la col­lab­o­razione del­la Provin­cia, l’azienda di Pro­mozione tur­is­ti­ca Riv­iera degli Olivi e la Cam­era di Com­mer­cio di Verona.