Nuovo il comandante e nuovo il direttivo per i 32 vigili del fuoco di Nago-Torbole, ormai prossimi, nel 2005, a celebrare il loro centenario della fondazione.

È ritornata la serenità

20/07/2000 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
r.s.

Nuo­vo il coman­dante e nuo­vo il diret­ti­vo per i 32 vig­ili del fuo­co di Nago-Tor­bole, ormai prossi­mi, nel 2005, a cel­e­brare il loro cen­te­nario del­la fon­dazione. Il cor­po cam­bia, infat­ti, e salu­ta come si con­viene Vin­cen­zo Bar­cel­li (40 anni d’at­tiv­ità nel cor­po e 25 di coman­do), che se ne va in pen­sione, ora che giun­to al lim­ite estremo con­sen­ti­to per man­tenere la car­i­ca. Un addio com­mosso però quel­lo del vec­chio coman­dante. Tan­ti anni ded­i­cati ai suoi pom­pieri non si pos­sono del resto dimen­ti­care, né scor­dare i tan­ti inter­ven­ti in occa­sione di even­ti tragi­ci come il ter­re­mo­to in Irpinia. Rimar­rà in ogni caso nel cor­po anco­ra per un anno, come vig­ile sem­plice. Darà così una mano — promette — a Giu­liani, il nuo­vo respon­s­abile. «Sono entra­to nel cor­po nel ’59 — dice Bar­cel­li — e da 25 anni ne ho il coman­do. È sta­ta dura all’inizio. Erava­mo come sol­dati al fronte sen­za fucile. Ora però, quan­to ad attrez­zatu­ra, il cor­po è a liv­el­lo accetta­bile (e ricor­da l’ingeg­nosa tele­cam­era costru­i­ta in casa per il recu­pero dei cor­pi sui fon­dali del lago). Tan­ti auguri Tiziano: hai trova­to la stra­da spi­ana­ta e sarò sem­pre al tuo fianco».Una ser­a­ta di ringrazi­a­men­ti per tut­ti da tut­ti. C’era anche il sin­da­co Paro­lari alla pre­sen­tazione del diret­ti­vo. E anche lui, a nome del­la comu­nità di Nago-Tor­bole, si è sen­ti­to in dovere di riconoscere a “Vin­ci” Bar­cel­li l’im­peg­no fin qui pro­fu­so «aldilà delle recen­ti polemiche». In effet­ti, la volon­tà è di las­cia­r­si tut­to alle spalle: in altre parole las­ciar stare la dis­pu­ta dei mesi scor­si sul­la sop­pres­sione del locale cuci­na del cor­po in favore di un cen­tro gio­vani. La volon­tà è invece di piena col­lab­o­razione, tra vig­ili del fuo­co e Comune. Tale che si pen­sa pure, da parte del nuo­vo coman­dante, di intro­durre il giu­ra­men­to dei nuovi vig­ili davan­ti al sin­da­co: anche per dare mag­giore solen­nità all’im­peg­no pre­so. Una pro­pos­ta accetta­ta all’is­tante da Paro­lari. Sin­da­co che ha anche ricorda­to di aver sem­pre dife­so il cor­po, in quan­to si trat­ta di una pre­sen­za indis­pens­abile sul ter­ri­to­rio. L’im­peg­no del Comune è quin­di quel­lo di adop­er­ar­si per la real­iz­zazione del­la nuo­va caser­ma, per la quale sem­bra prossi­mo anche un con­trib­u­to provin­ciale, e mag­a­ri aver­la se non pronta ma almeno con prog­et­to avvi­a­to, in occa­sione del centenario.Del diret­ti­vo elet­to, oltre al coman­dante Tiziano Giu­liani, ne fan­no parte: Donatel­lo Mon­tag­ni come vice coman­dante, Enzo Chiarani, capo plo­tone, Ivan Mon­tag­ni, cassiere, Ernesto Cer­baro, seg­re­tario, Gio­van­ni Di Lucia, magazziniere.

Parole chiave: