E’ “Sghiba” il “Re del goto” 2014

19/02/2014 in Attualità
Di Luigi Del Pozzo

Colà. Sghi­ba, al sec­o­lo Sil­vano Zanoni, rielet­to Re del Goto con 104 voti. Al sec­on­do pos­to Simone Bot­tura con 94 e 28 invece sono state le schede votate a favore di Moreno Bot­tura, padre di Simone. Un con­fron­to in famiglia, fra padre e figlio, sostenu­to ma molti elet­tori, ma nul­la ha potu­to con­tro la claque di Sghi­ba che si è riap­pro­pri­a­to del­lo scettro di Sire del Carn­veale colati­no.

Al seg­gio, nel­la sola mat­ti­na di domeni­ca scor­sa, si sono pre­sen­tati in 226 per dare il loro con­sen­so ad uno dei tre can­di­dati in liz­za.

L’oc­ca­sione è sta­ta propizia per gli elet­tori per gustare otti­mi bic­chieri di Bar­dolino e Cus­toza, tut­ti rig­orosa­mente DOC, mes­si a dis­po­sizione degli “Ami­ci del ” dalle diverse aziende vitivini­cole dis­lo­cate nelle cam­pagne di Colà, zona di pro­duzione DOC del Bar­dolino e del Cus­toza. Ad accom­pa­gnare il buon anche l’ot­ti­ma polen­ta con il lar­do, il cotechi­no, e l’im­man­ca­bile ” fogas­sa su la gradela”.

Di vino ne han­no bevu­to ben tre dami­giane — spie­ga sod­dis­fat­to Gior­gio Mon­tre­sor, uno degli orga­niz­za­tori del seg­gio — e di polen­ta ne abbi­amo davvero con­seg­na­ta moltissi­ma. Trenta chili di cotechi­no e oltre cinque di lar­do affet­ta­to. Dire che è sta­to un suc­ces­so e dire che è sta­to poco. Oltre ogni nos­tra aspet­ta­ti­va. Seg­no evi­dente che il Re del Goto a Colà è una tradizione ormai.”

L’in­coro­n­azione uffi­ciale del Re del Goto ha luo­go domeni­ca 2 mar­zo alle 14.30 in piaz­za Don Van­ti­ni con l’avvio uffi­ciale del­la sfi­la­ta dei car­ri alle­gori­ci e delle mascher­ine per tut­to il cen­tro stori­co fino alla Madon­na del­la Neve. Al ritorno del Re del Goto al pun­to di parten­za, lo stes­so, aprirà uffi­cial­mente i chioschi gas­tro­nomi­ci per un altra scor­pac­cia­ta di locali ed ovviante tan­ti e tan­ti “goti de vin”.

Ser­gio Baz­er­la