L’assessore Parolini illustra i prossimi progetti

«Ecco nuove rotatorie tra Desenzano e Salò»

13/10/2004 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Elena Cerqui

C’erano anche il pres­i­dente del­la Provin­cia, Alber­to Cav­al­li, e l’assessore ai Lavori pub­bli­ci, , alla con­seg­na dei lavori di mes­sa in sicurez­za e razion­al­iz­zazione dei flus­si di traf­fi­co dell’ex-statale 572 (Desen­zano-Salò) e del­la provin­ciale V (Cunet­tone-Tormi­ni). I cantieri si trasferi­ran­no ora a Raf­fa di Pueg­na­go dove ver­ran­no real­iz­zate due rota­to­rie nelle local­ità Enop­o­lio (zona semaforo) e Dos­so. Lun­go la Desen­zano-Salò e la Cunet­tone-Tormi­ni la Provin­cia ave­va indi­vid­u­a­to numerosi pun­ti crit­i­ci: era­no state real­iz­zate due rota­to­rie in ter­ri­to­rio di Padenghe e al Cro­ciale di Maner­ba, e sis­tem­a­ta la rota­to­ria a Cunet­tone di Salò. Altri inter­ven­ti ver­ran­no effet­tuati sulle due strade di col­lega­men­to per il Gar­da, per un spe­sa totale del­la Provin­cia di 12 mil­ioni e 650 mila euro per il pri­mo lot­to e di 3 mil­ioni e 500 mila euro per un sec­on­do. Immi­nente, oltre alle due rota­to­rie sul ter­ri­to­rio di Pueg­na­go, la rota­to­ria di via San Benedet­to a Desen­zano i cui lavori iniziaran­no a fine mese. Per quan­to riguar­da la Provin­ciale V i prossi­mi inter­ven­ti, che avran­no inizio a fine anno, inter­esser­an­no l’imbocco delle gal­lerie a Tormi­ni ed una rota­to­ria tra la 45 bis e la Provin­ciale IV sem­pre a Tormi­ni. Da ieri a Enop­o­lio di Pueg­na­go, là dove ora vi è il semaforo nel cen­tro abi­ta­to di Raf­fa, sono par­ti­ti i lavori per una rota­to­ria dis­as­sa­ta rispet­to all’originale direzione del­la stra­da per con­sen­tire il pas­sag­gio ai numerosi acces­si pri­vati. Inoltre ver­ran­no real­iz­za­ti mar­ci­apie­di pavi­men­tati a por­fi­do, illu­mi­nazione pub­bli­ca medi­ante intorno alla rota­to­ria. Il cos­to dell’intervento, che ter­min­erà entro mar­zo, è di 400 mila euro. Il sec­on­do inter­ven­to riguar­da la rota­to­ria a Dos­so, pure com­ple­ta di mar­ci­apie­di pavi­men­tati a por­fi­do ed illu­mi­nazione pub­bli­ca per un impor­to totale di 270 mila euro. Entram­bi i prog­et­ti ver­ran­no real­iz­za­ti dal­la Btt di Maner­ba. «Il trac­cia­to del­la 572 ? affer­ma il pres­i­dente Cav­al­li — quan­do era di com­pe­ten­za dell’Anas è sta­to trascu­ra­to e non ha ret­to la cresci­ta tur­is­ti­co-res­i­den­ziale. Una miglior­ie accresce l’ attrat­ti­va del Gar­da». «Con questi inter­ven­ti ? con­fer­ma l’assessore Paroli­ni ? ren­der­e­mo la stra­da più sicu­ra e allo stes­so tem­po scor­rev­ole. Chiedi­amo la col­lab­o­razione delle ammin­is­trazioni locali per con­ser­vare al meglio le rota­to­rie». Sod­dis­fat­to anche il sin­da­co di Pueg­na­go, . «Un bigli­et­to da visi­ta per il paese — affer­ma — per­ché la zona del semaforo è la por­ta d’ingresso. Un altro inter­ven­to impor­tante sarà la real­iz­zazione del sot­topas­so in local­ità Madon­na del­la Neve che agev­ol­erà il tran­si­to tra le due par­ti del paese ora divise dal­la traf­fi­ca­ta provinciale».

Parole chiave: