La sinistra è scomparsa dal consiglio comunale. Quinto mandato per Giordano Signori. La lista del sindaco uscente svetta sulle altre con quasi 1000 voti

Elezioni: Sirmione, Ferrari fa un bis super

16/06/2004 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

L’esito delle comu­nali 2004 ha regala­to tre record a Sirmione. Il pri­mo è rap­p­re­sen­ta­to da Gior­dano Sig­nori, rielet­to per la quin­ta leg­is­latu­ra con­sec­u­ti­va. Se il diessi­no Mario Vis­con­ti avesse ottenu­to il quo­rum con la sua lista («Per Sirmione» dell’ex leghista Donatel­la Gar­laschi) oggi quel pri­ma­to sarebbe divi­so in due. Invece l’ha spun­ta­ta il solo Sig­nori: la sua civi­ca, «Vivere Sirmione», che esprime il sin­da­co Mau­r­izio Fer­rari, ha bis­sato il suc­ces­so del ’99. Sec­on­do record: mai pri­ma d’ora, a Sirmione, una lista ave­va ottenu­to un dis­tac­co così forte su quel­la imme­di­ata­mente suc­ces­si­va. I vinci­tori han­no dom­i­na­to con 968 con­sen­si in più. E si deve par­lare di una vit­to­ria «plebisc­i­taria», dato che nel­la peniso­la era­no in gara quat­tro liste, tutte agguer­rite. Ter­zo e ulti­mo pri­ma­to. Per la pri­ma vol­ta, nel con­siglio comu­nale non sarà rap­p­re­sen­ta­ta la sin­is­tra. Dal 1975, in mag­gio­ran­za o in liste civiche, i Demo­c­ra­ti­ci di sin­is­tra era­no rius­ci­ti sem­pre a piaz­zare un loro espo­nente. Ques­ta vol­ta no. Insom­ma, Vivere Sirmione ha ottenu­to un suc­ces­so sen­za prece­den­ti, total­iz­zan­do 2369 voti cor­rispon­den­ti al 54,46 per cen­to dei con­sen­si. Alle spalle la civi­ca «Per Sirmione», che ha rac­colto 1401 sì (32,21%). In cinque dei sei seg­gi, la lista del sin­da­co Mau­r­izio Fer­rari ha sbaraglia­to, dis­tanzian­do Donatel­la Gar­laschi di 298 voti nel numero 6. Solo nel seg­gio 1 del cen­tro stori­co si è reg­is­tra­ta una per­fet­ta par­ità di voti (181 a tes­ta). Net­to il calo del­la Lega, che pas­sa dai 588 voti del ’99 a 345 (7,93%). Infine «Cam­biare Sirmione», la terza civi­ca, che ha ottenu­to 235 voti (5,40%). «E’ sta­ta la vit­to­ria del­la cor­ret­tez­za polit­i­ca e ammin­is­tra­ti­va, ma anche del lavoro svolto con impeg­no e seri­età — ha com­men­ta­to Mau­r­izio Fer­rari -, in questi 5 anni abbi­amo lavo­ra­to bene, anche se si può sem­pre miglio­rare. Devo ringraziare i tan­ti sirmione­si che ci han­no rip­a­ga­to con la loro fidu­cia». Il suc­ces­so è mat­u­ra­to in mas­si­ma parte tra Colom­bare, Lugana e Roviz­za. Ma anche nel cen­tro Fer­rari non ha per­so con­tat­to con gli avver­sari. Il più vota­to in asso­lu­to è sta­to (183), segui­to da Pier­lui­gi Bianchi (92) e da Luca Azzoni (82).

Parole chiave: