Elogio con riconoscimenti pubblici a tre agenti della Polizia Locale

20/12/2014 in Attualità
Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

In ques­ta gior­na­ta vogliamo asseg­nare dei riconosci­men­ti all’operato di tre apparte­nen­ti al Coman­do di per attiv­ità svol­ta in due occa­sioni particolari.

Un elo­gio agli agen­ti scelti Michela Trez­za e Chris­t­ian Zer­ba­to per l’attività svol­ta nei mesi di novem­bre e dicem­bre 2013.

In par­ti­co­lare si apprez­za l’interessamento e la disponi­bil­ità dimostra­ta fin dall’inizio nel con­cepire e real­iz­zare un prog­et­to ambizioso, un cal­en­dario arric­chi­to da inedite fotografie del ter­ri­to­rio bar­do­linese, corre­date da alcune norme del codice del­la strada.

In tem­pi bre­vis­si­mi e al di fuori dell’orario di lavoro gli agen­ti scelti Michela Trez­za e Chris­t­ian Zer­ba­to sono rius­ci­ti con caparbi­età a portare a ter­mine l’impegno assun­to, e a prodi­gar­si con entu­si­as­mo, uni­ta­mente ai col­leghi, alla ven­di­ta dei cal­en­dari, per­me­t­ten­do di ottenere, a scopo benefi­co, una som­ma di denaro che è sta­ta spe­sa a favore dei pic­coli Ospi­ti del Repar­to di Oncoema­tolo­gia del Poli­clin­i­co di Bor­go Roma.

Tut­to ciò con­tribuisce ad accrescere il pres­ti­gio del Coman­do di Polizia Locale, cui le SS.LL. apparten­gono, e dell’Amministrazione Comunale.

Un gra­zie sin­cero per l’impegno profuso!

f

 

in data 24 novem­bre 2013, alle ore 16.15 cir­ca, l’assistente di Polizia Locale Francesco Quin­to, nel cor­so del servizio ester­no si por­ta­va nel luo­go indi­ca­to da pas­san­ti per un incen­dio in cor­so e che dal sec­on­do ed ulti­mo piano si sta­va pro­pa­gan­do anche ai piani infe­ri­ori. Aller­ta­va imme­di­ata­mente il 115 dei Vig­ili del Fuo­co, ma poiché dal bal­cone del sec­on­do piano sta­vano caden­do tiz­zoni arden­ti che incen­di­a­vano il mate­ri­ale infi­amma­bile pre­sente nel bal­cone del piano infe­ri­ore e del piano rialza­to, sen­za alcun indu­gio e sen­za atten­dere l’arrivo dell’autopompa entra­va nel­la palazz­i­na per accom­pa­gnare all’esterno le per­sone even­tual­mente pre­sen­ti Trae­va quin­di in sal­vo, con non poche com­pli­cazioni, tre per­sone anziane non resesi con­to del peri­co­lo incombente e con dif­fi­coltà di deam­bu­lazione.Nel­la cir­costan­za è sta­ta dimostra­ta alta pro­fes­sion­al­ità, sprez­zo del peri­co­lo e alto sen­so del dovere.

Parole chiave: