In aprile l’incidente sul set

Encomio all’agenteche salvò «007»

05/10/2008 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Ave­va sal­va­to nel Gar­da lo stunt­man inglese fini­to in acqua, in aprile, con l’Aston Mar­tin di 007, duarnte le riprese del nuo­vo film «Quan­tum of solace». Per quell’atto l’assistente capo Mau­r­izio Pif­fer, del­la Polizia stradale di Riva del Gar­da, è sta­to pro­pos­to per un encomio solenne. La notizia è trapela­ta a mar­gine del­la Con­feren­za nazionale Aci sul traf­fi­co, che si svolge nel cen­tro dell’alto lago trentino.L’episodio era avvenu­to sul­la garde­sana occi­den­tale, poco dopo Tor­bole, in uno dei giorni di riprese del film «Quan­tum of Solace». Di pri­ma mat­ti­na il bolide era usci­to di stra­da finen­do nelle gelide acque del lago dopo aver divel­to la bar­ri­era di pro­tezione. Molti metri del cor­ri­mano tubo­lare del guardrail si era­no infi­lati nell’abitacolo, avvol­gen­do­lo all’interno come le spire di un boa.«Sembrava la sce­na per­fet­ta­mente prepara­ta di un film», ave­va spie­ga­to nell’occasione l’assistente capo Mau­r­izio Pif­fer, il quale era giun­to sul pos­to poco dopo l’incidente; è sta­to pro­prio lui a trarre a riva Johnatan Dunn Fras­er, il quale si trova­va ormai in «evi­dente sta­to di ipoter­mia».

Parole chiave:

Commenti

commenti