A Esenta l’annuale «Galà» dei locali più raffinati in provincia

Enzo Dellea chef bresciano dell’anno

17/06/2005 in Attualità
Di Luca Delpozzo
c.a.

Il «Gala del­la Ris­torazione Bres­ciana» ha lau­re­ato i suoi pri­mi cam­pi­oni: per­son­ag­gi di chiara fama come Gualtiero March­esi, Mau­ro Pisci­ni (Mira­mon­ti L’Al­tro), Anto­nio Gavazzi (Il Gam­bero), ed emer­gen­ti di sicu­ra solid­ità come il gio­vane Nico­la Sil­vestri del Gel­so di San Mar­ti­no, o locali garde­sani di grande fas­ci­no come Vil­la Fiordal­iso o La Tor­tu­ga, sono sta­ti tut­ti ospi­ti di asso­lu­to rilie­vo del­la ser­a­ta svoltasi mer­coledì sera al ris­torante Esen­ta. Pro­tag­o­nista l’asses­sore provin­ciale al tur­is­mo Ric­car­do Mini­ni, ideatore di un’inizia­ti­va che intende pro­por­si come appun­ta­men­to annuale fis­so e che, come ha spie­ga­to lo stes­so ideatore, «pun­ta a dare il gius­to riconosci­men­to ai pro­fes­sion­isti che stan­no facen­do del­la provin­cia bres­ciana una delle fron­tiere più ambite del tur­is­mo enogas­tro­nom­i­co. E’ gra­zie a loro se la nos­tra provin­cia ha le carte in rego­la per ripo­sizionar­si sul mer­ca­to tur­is­ti­co di fas­cia alta: oppor­tu­nità di non poco con­to in una con­giun­tu­ra eco­nom­i­ca non facile come quel­la attuale» Nel cor­so del­la cer­i­mo­nia, alla quale han­no parte­ci­pa­to in qual­ità di ospi­ti ed intrat­ten­i­tori anche Omar Pedri­ni e Elenoire Casaleg­no, sono sta­ti pre­miati anche lo chef Enzo Del­lea (per­son­ag­gio del­l’an­no), l’«Accademia bres­ciana arti e mestieri del­la buona tavola» pre­siedu­ta dal patron di Esen­ta, Beppe Dat­toli, e il Cen­tro di For­mazione Pro­fes­sion­ale di Ponte di Legno.