Le proposte dell’amministrazione per la stagione turistica prevedono concerti, balletti, mostre, sagre e sport. Presentato il carnet delle manifestazioni in programma da maggio a dicembre

E’qui la festa? No, sono oltre 100

05/04/2006 in Manifestazioni
Di Luca Delpozzo

Musi­ca, folk­lore e sport: più di un centi­naio di man­i­fes­tazioni di richi­amo e intrat­ten­i­men­to tur­is­ti­co in cal­en­dario da mag­gio a tut­to dicem­bre. «In media tre appun­ta­men­ti per set­ti­mana», ha pre­cisato l’assessore comu­nale al tur­is­mo Gabriele Zorzi nel pre­sentare, nel cor­so del­la con­feren­za stam­pa, il nuo­vo car­net degli even­ti pro­gram­mati per quest’anno e mes­so a pun­to dal Comune in col­lab­o­razione con le asso­ci­azioni sportive, cul­tur­ali, del sociale e del volon­tari­a­to. «Un ven­taglio di appun­ta­men­ti e di man­i­fes­tazioni riv­olti non solo al tur­ista», ha spec­i­fi­ca­to il sin­da­co Pietro Meschi, «ma a quan­ti nei fine set­ti­mana inten­dono trascor­rere momen­ti di relax in un ter­ri­to­rio che fa dell’ospitalità moti­vazione preg­nante del­lo svilup­po eco­nom­i­co». La con­fer­ma che Bar­dolino abbia imboc­ca­to la gius­ta stra­da arri­va dai dati sull’incremento del movi­men­to tur­is­ti­co reg­is­tra­to lo scor­so anno. «A par­tire dall’aumento di 75.600 pre­sen­ze tur­is­tiche che ha con­sen­ti­to di super­are la soglia», ha det­to Zorzi nel decifrare la tabel­la dei risul­tati con­se­gui­ti, «del mil­ione mez­zo, pari a un sal­do pos­i­ti­vo del più 5,2 per cen­to; men­tre, per quan­to con­cerne gli arrivi dei tur­isti, il sal­do è del più 1,3 per cen­to». Il bilan­cio delle pre­sen­ze è quin­di in atti­vo gra­zie al movi­men­to fat­to seg­nare dai tur­isti ital­iani, aumen­tati di poco meno di 38 pun­ti in per­centuale rispet­to al calo di 4,7 pun­ti da parte dei tur­isti stranieri. «Il peri­o­do è ori­en­ta­to a risul­tati favorevoli per il set­tore», ha poi sot­to­lin­eato l’assessore al tur­is­mo, «vis­to l’entusiasmo che si evince in prospet­ti­va del­la nuo­va sta­gione tur­is­ti­ca». L’amministrazione comu­nale si è anche atti­va­ta real­iz­zan­do un nuo­vo depli­ant di una venti­na di pagine, in tre lingue, che illus­tra le bellezze pae­sag­gis­tiche e pro­pone i prodot­ti del ter­ri­to­rio, le attrazioni, i luoghi dell’infinito, lo sport e il relax, il tut­to in veste grafi­ca avvin­cente. Maneggev­ole anche il «car­net» degli even­ti, sem­pre in tre lingue, con even­ti illus­trati per sin­goli set­tori dai rispet­tivi asses­sori. Par­tendo dalle dif­fi­coltà di ordine eco­nom­i­co che penal­iz­zano gli inter­ven­ti degli enti pub­bli­ci, l’assessore allo sport Francesco Mar­chiori ha toc­ca­to il tas­to del­la neces­sità, per le asso­ci­azioni sportive, «di pen­sare a trovare altre alter­na­tive per finanziare i loro even­ti». Plinio Boni, del­e­ga­to alle attiv­ità cul­tur­ali, ha pre­cisato come ogni even­to «sia por­ta­tore di cul­tura». Spul­cian­do nel­la ric­ca serie di man­i­fes­tazioni e sof­fer­man­dosi su quelle ormai tradizion­ali, il mese di giug­no apre con il Palio del (dal 2 al 4) e con il Triathlon Inter­nazionale (10); a luglio serie di con­cer­ti con in pri­mo piano la Filar­mon­i­ca di Bar­dolino, musi­ca sull’acqua, per con­clud­ere a Cal­masi­no con la fes­ta ded­i­ca­ta a San’Anna. Nel mese di agos­to: bal­let­ti in vil­la, con­cer­ti di musi­ca clas­si­ca dell’Accademia San Fil­ip­po Neri, vis­ite ed escur­sioni gui­date sul ter­ri­to­rio, appun­ta­men­to con il (14 agos­to) e la rasseg­na di arte «Un, due e tre» nel cen­tro stori­co (dal 25 al 27). Set­tem­bre pro­pone il gran pre­mio del­la comic­ità «Gar­da… che risate» (7), la «Sagra dei osei» a Cisano (dal 7 all’11); la cel­e­brazione del 220° anniver­sario del viag­gio in Italia di J.W.Goethe (14–15); la «Fes­ta dell’uva e del » (dal 28 set­tem­bre al 2 otto­bre). A otto­bre è pre­vis­to «His­to­ry Ral­ly», cam­pi­ona­to europeo (28) e a novem­bre la fes­ta del vino Bar­dolino (dal 10 al 12). Alvaro Joppi