La toga d’oro per l’avvocato di Napoleone

Esame di Stato

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
(b.z.)

Peschiera si tinge d’oro e il mer­i­to va a Pao­lo Cagliari, avvo­ca­to ven­tot­tenne, che si è aggiu­di­ca­to il pres­ti­gioso riconosci­men­to «Toga d’oro», ris­er­va­to al can­dida­to che ottiene il miglior pun­teg­gio nell’esame di sta­to per l’iscrizione all’albo. L’avvocato Cagliari, pre­mi­a­to dal pres­i­dente del Con­siglio dell’Ordine degli avvo­cati di Verona, com­men­ta con sod­dis­fazione: «Sicu­ra­mente questo riconosci­men­to è moti­vo d’orgoglio e mi ripa­ga di tan­ti sac­ri­fi­ci; super­are l’esame di sta­to al pri­mo ten­ta­ti­vo non è sta­ta un’impresa facile, su duemi­la can­di­dati solo un ter­zo ha avu­to suc­ces­so. Inoltre sono con­tento di aver inter­rot­to la tradizione che vede­va primeg­gia­re, in questo ambito, le donne». Lau­re­atosi nel giug­no 2001, il gio­vane legale ha affronta­to i due anni di prat­i­can­ta­to nel­lo stes­so stu­dio dove ora con­tin­ua ad esercitare, col­lab­o­ran­do fian­co a fian­co con l’avvocato Vito Quar­an­ta. Nonos­tante la gio­vane età, Cagliari van­ta già un’esperienza notev­ole, in par­ti­co­lare nel set­tore del dirit­to civile e ammin­is­tra­ti­vo, ma anche in quel­lo penale, vis­to che, tra i suoi cli­en­ti, può vantare un cer­to Napoleone Bona­parte. «Ho parte­ci­pa­to quale mem­bro del col­le­gio difen­si­vo del con­dot­tiero al proces­so stori­co di Venezia, nel 2003», spie­ga l’avvocato «per i fat­ti avvenu­ti in occa­sione del­la cadu­ta del­la Serenis­si­ma Repub­bli­ca». Un bigli­et­to da visi­ta di tut­to rispet­to, quin­di, per un pro­fes­sion­ista che ha già all’attivo diverse pub­bli­cazioni su riv­iste spe­cial­iz­zate e che nel tem­po libero si ded­i­ca alla cul­tura, come mem­bro del cir­co­lo cul­tur­ale «Spazio aper­to», e allo sport. «Ho prat­i­ca­to ad alti liv­el­li», dice «e ora mi “lim­i­to” a qualche gara in bicicletta.

Parole chiave: