.

Espongono 13 giovani artisti

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Elisa Rocca

«Desen­zano Art 2004» è la sec­on­da inizia­ti­va pro­mossa dal­l’As­so­ci­azione cul­tur­ale Mur­sia con il patrocinio del Comune. Il suc­ces­so di «Desen­zano Live», rasseg­na di gio­vani grup­pi musi­cali locali, patro­ci­na­to dal­l’asses­so­ra­to ai , che lo scor­so gen­naio in soli due giorni ha reg­is­tra­to 500 pre­sen­ze, ha infat­ti indot­to l’am­min­is­trazione comu­nale a dare fidu­cia a questi gio­vani pal­a­di­ni delle esi­gen­ze gio­vanili del­la cit­tà. Se lo scopo del­la pri­ma man­i­fes­tazione era quel­lo di «far sen­tire la pro­pria voce», una sor­ta di urlo col­let­ti­vo per affer­mare la pro­pria pre­sen­za, Art Expo invi­ta invece 13 gio­vani artisti locali ad «esprimere la pro­pria voce» mostran­do al pub­bli­co i pro­pri inter­es­si, il pro­prio lin­guag­gio. Così il lun­go cam­mi­no che l’As­so­ci­azione si pro­pone di per­cor­rere, inizia­to con la nat­u­rale aggregazione dei gio­vani al richi­amo del­la musi­ca, pros­egue ora attra­ver­so l’arte. «Il Comune ora ha mes­so a dis­po­sizione una sede, chieden­do­ci in cam­bio un impeg­no con­cre­to per l’or­ga­niz­zazione di even­ti des­ti­nati ai gio­vani durante l’in­tero anno» spie­gano Leonar­do Abba­di­ni, pres­i­dente del­l’As­so­ci­azione, Alessia Gam­ba, Luca Mura e Pao­lo May­er, mem­bri del con­siglio diret­ti­vo». Che dovrebbe tradur­si in uno spazio per­ma­nen­te­mente a dis­po­sizione delle esi­gen­ze gio­vanili, dove sper­i­menta­re le pro­prie capac­ità, con­frontan­dosi con le idee degli altri, per con­tin­uare insieme ad affer­mare la pro­pria pre­sen­za. Pro­prio per coin­vol­gere un più ampio numero di ragazzi, le modal­ità di scelta dei parte­ci­pan­ti all’e­s­po­sizione sono state vari­ate rispet­to a «Desen­zano live». I tredi­ci artisti di Desen­zano Art Expo han­no un’età media di ven­t’an­ni, ma alcu­ni parte­ci­pan­ti sono decisa­mente più gio­vani. Nelle tre gior­nate, da oggi a domeni­ca 18 aprile, nel­l’o­ra­to­rio Gio­van­ni XXIII di Piaz­za Garibal­di esi­bi­ran­no i pro­pri lavori: Eleono­ra Albano che ha scel­to la tec­ni­ca espres­si­va del­la tem­pera e del­la mati­ta; Mon­i­ca Con­tici­ni che pre­sen­ta i suoi ritrat­ti d’arte africana; Francesca Leali che lavo­ra con acril­i­co e olio così come Nico­let­ta Nico­let­ti, che preferisce però lavo­rare sul­la tela, e Luca Quagliot­ti. Alessia Gam­ba e Mat­teo Sil­va espon­gono le pro­prie fotografie, così come Pao­lo Papa che però le pre­sen­ta, in un’in­stal­lazione, unite alle poe­sie di Mat­teo Tode­sco. Anche Rober­to Tuc­ci ha scel­to di esprimer­si con rac­con­ti e poe­sie, men­tre Mar­ti­na Zil­i­oli si destreg­gia con tem­pera, mati­ta e acquerel­lo. Ad accom­pa­gnare l’even­to non pote­va man­care la musi­ca e così 7 grup­pi musi­cali del­la zona si esi­bi­ran­no rispet­tan­do ques­ta scalet­ta: ven­erdì alle 21: Hi Fi Soc­cer Club, Admi­ral Free­bee e Frat­ri­ci­da. Saba­to, sem­pre alle 21 Mon­key’s Brigade, Scant­i­nar­co, Smuf­fers e Val­im. Domeni­ca, alle 16.30, Vian­danze Teatro porterà sul­la sce­na lo spet­ta­co­lo «Trio in MI bemolle» di Eric Rohmer inter­pre­ta­to da Bar­bara Pizzetti e Alessan­dro Manzi­ni, che nel suo recente debut­to a Riv­oltel­la ha riscos­so un grande successo.

Parole chiave: