Antiquariato e pittura moderna esaltano il «Gusto dell’antico»

Espositori di oggetti antichi e artisti fra il lungolago e la Fossa

26/05/2001 in Manifestazioni
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
s.z.

Mer­cati­no dell’antiquariato e mostra di pit­tura. L’abbinamento di inizia­tive ani­merà Salò dalle 8.30 al tra­mon­to. «Una quar­an­ti­na di ban­car­elle — spie­ga Nir­vana Grisi, con­sigliere comu­nale del­e­ga­to, nonchè pres­i­dente del­la locale Asso­ci­azione commercianti‑, ver­ran­no col­lo­cate nel pri­mo trat­to del lun­go­la­go e sot­to gli alberi di piaz­za Vit­to­rio Emanuele, meglio conosci­u­ta come la Fos­sa. «Saran­no esposte cose vec­chie, curiosità, ogget­ti da collezion­is­mo: dai lam­padari ai sopram­mo­bili, dai quadri alle stampe. Un’esposizione in sin­to­nia con “il gus­to dell’antico”, il nome con cui è sta­to bat­tez­za­to il mer­cati­no. La dis­lo­cazione delle ban­car­elle è sta­ta stu­di­a­ta in modo da con­durre i vis­i­ta­tori ver­so la via Gas­paro, dove invece si tro­ver­an­no i pit­tori, una deci­na, che esporran­no i loro lavori». Qual­cuno dipingerà, altri si lim­it­er­an­no a vendere. L’ap­pun­ta­men­to, orga­niz­za­to dal­la Asso­ci­azione cul­tur­ale Mem­o­rie di Mel­zo (), ver­rà ripetu­to saba­to 23 giug­no (dalle 16 alle 23), saba­to 28 luglio (ore 16–23), mart­edì 14 agos­to (16–23), saba­to 25 agos­to (16–23) e saba­to 22 set­tem­bre. «Se le cose andassero bene, potrem­mo aumentare il numero delle date — spie­ga la Grisi -. L’o­bi­et­ti­vo è di rilan­cia­re via Gas­paro, nei mesi scor­si ogget­to di un inter­ven­to di recu­pero, con la nuo­va pavi­men­tazione e le fior­iere. Ricor­do che, nel caso in cui vogliano sis­temare delle tende, i com­mer­cianti di ques­ta stra­da non pagano il plateati­co. Lo scopo del Comune è di favorire inizia­tive e attività».

Parole chiave: