Dopo il grande successo riscontrato la scorsa estate, che vide un affluenza complessiva di oltre 50 mila persone, torna a Manerba del Garda l’appuntamento con “Garda & Canta

Estate ricca di appuntamenti a Manerba

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Manerba del Garda

Dopo il grande suc­ces­so riscon­tra­to la scor­sa estate, che vide un affluen­za com­p­lessi­va di oltre 50 mila per­sone, tor­na a Maner­ba del Gar­da l’appuntamento con “Gar­da & Can­ta” ossia la set­ti­mana cano­ra ded­i­ca­ta ai pro­tag­o­nisti degli anni ’60 – ’70. E così, dal 27 luglio al 4 agos­to, sulle pedane del pal­co allesti­to pres­so il cen­tro sporti­vo in local­ità Rol­ly sali­ran­no New Trolls (27 luglio), Mau­r­izio Ran­del­li (Equipe 84) (28 luglio), Dik Dik (29 luglio), Michele con orches­tra di bal­lo lis­cio (30 luglio), Ric­chi e Poveri (31 luglio), Nico dei Gigan­ti (1 agos­to), Faus­to Leali (2 agos­to), I Cama­le­on­ti (3 agos­to), Edoar­do Vinel­lo (4 agos­to). Si trat­ta in sin­te­si di un vero e pro­prio fes­ti­val del­la can­zone ital­iana degli anni ’60/’70 pro­pos­ta dai veri pro­tag­o­nisti di quel peri­o­do che ancor oggi, e forse in misura anco­ra mag­giore, godono di un grande segui­to di pub­bli­co. Un even­to questo su cui fon­dano grande atten­zione sia gli orga­niz­za­tori, la berga­m­as­ca IT’S e soprat­tut­to l’amministrazione comu­nale con la Pro Loco. Sarà infat­ti ques­ta, per quan­to con­cerne la musi­ca leg­gera, la man­i­fes­tazione che con “Armonie sot­to la Roc­ca”, diret­tore artis­ti­co Daniele Alber­ti, per la musi­ca clas­si­ca, vedrà i due momen­ti di mag­gior pres­ti­gio per l’estate di Maner­ba. Sicu­ra­mente l’attesa prin­ci­pale, sen­za nul­la togliere a tut­ti i pro­tag­o­nisti di queste 9 ser­ate sarà riv­ol­ta al bres­ciano Faus­to Leali che molti lo ricorder­an­no per quel can­tante “semi­sconosci­u­to” che pro­prio agli inizi degli anni ’70, fu pro­tag­o­nista “promet­tente” di una ser­a­ta musi­cale che si dove­va tenere negli spazi ret­rostan­ti l’allora Asi­lo e che un vio­len­to acquaz­zone mandò in gran parte all’aria. Ma la musi­ca non sarà l’unica pro­tag­o­nista delle nove gior­nate manerbe­si. Oltre all’evento canoro vi saran­no infat­ti altri even­ti tut­ti legati in qualche modo agli anni ‘60/’70: quel­lo espos­i­ti­vo con “ Gar­da Motor Show”, quel­lo ago­nis­ti­co con “Gar­da motor Show”, quel­lo auto­mo­bilis­ti­co con “La para­ta dei cam­pi­oni”, quel­lo gas­tro­nom­i­co con l’”Enogastronomia del­la Valte­n­e­si”. Un insieme di even­ti tut­ti quan­ti volti per cer­care di fornire occa­sioni inter­es­san­ti e sug­ges­tive di incon­tro con lo sport, la let­ter­atu­ra, il cin­e­ma e lo spet­ta­co­lo degli anni ‘60/’70. Ma non solo. Per ogni occa­sione che si rispet­ti non pote­va man­care l’attenzione ver­so chi sof­fre, o si tro­vi nell’impossibilità di vivere una vita come i più for­tu­nati, attra­ver­so un gesto di benef­i­cen­za i cui ben­e­fi­cia­ri ver­ran­no indi­vid­uati nelle prossime set­ti­mane. Come gia avvenu­to nel­la pas­sa­ta edi­zione ogni ser­a­ta musi­cale ver­rà inizia­ta e ter­mi­na­ta da un vero e pro­prio revaival dell’epoca pro­pos­to da Dom King David, al sec­o­lo Nico dei Gigan­ti. Al ter­mine dell’ultima ser­a­ta (domeni­ca 4 agos­to) in cal­en­dario grande Spet­ta­co­lo pirotec­ni­co in riva al lago.

Parole chiave: